Maltempo a Milano, la pioggia fa crollare il controsoffitto della scuola De Filippo. A rischio la ripresa delle lezioni

Pieve Emanuele, corsa contro il tempo per sistemare i danni e riaprire domani dopo la pausa delle vacanze pasquali. Anche a Opera danni e disagi in alcuni istituti

Controsoffitto crollato nella scuola De Filippo

Controsoffitto crollato nella scuola De Filippo

La pioggia fa crollare i pannelli del controsoffitto alla De Filippo dove erano in corso lavori sul tetto. Nel rozzanese e assaghese invece a soffrire sono le strade dove si sono aperte decine di voragini nell’asfalto. Il maltempo e la pioggia che ormai da giorni cade sulla metropoli lombarda con forte intensità, stanno mettendo a dura prova le amministrazioni comunali. A fronte di un mese di gennaio asciutto così come quello di febbraio, marzo ha messo in ginocchio il sud Milano. A Pieve Emanuele sono alle prese con i lavori per sistemare il controsoffitto caduto nell’atrio della scuola De Filippo a causa delle infiltrazioni.

Le forti piogge hanno causato infiltrazioni nella zona centrale dell’atrio di ingresso, al piano terra e la caduta di alcuni pannelli di controsoffitto (tipo eraclit). La Direzione Lavori insieme alla ditta appaltatrice e al coordinatore per la sicurezza, ha messo subito in sicurezza i percorsi dell’atrio necessari al transito degli utenti. Sono in corso i lavori di ripristino della copertura sul tetto, in maniera da scongiurare future infiltrazioni d’acqua. I pannelli di controsoffitto dell’atrio invece sono già stati rimossi e verranno completamente sostituiti.

Sul posto si sono cercati il sindaco Pierluigi Costanzo e l’assessore Mina Paoletti che stanno seguendo costemente l’evolversi della situazione e le prossime fasi delle lavorazioni di ristrutturazione appaltate nella scuola. Comunque domani la scuola riaprirà regolarmente. A Opera segnalate acqua dai soffitti in diverse strutture segnalate infiltrazioni in alcune palestre. Ma uno dei disagi maggiori provocati dalle abbondanti piogge sono le voragini che si sono aperte un po’ ovunque sulle strade. Le amministrazioni comunali non fanno in tempo a tappare i buchi aperti che la pioggia battente ne apre di nuovi e in alcuni casi "scopre" quelli coperti.

Le strade che da Rozzano portano ad Assago sono un vero percorso ad ostacoli. In particolare lungo il tratto urbano della Pavese. Già da ogni, tempo permettendo, sono previsti interventi massicci per sistemare gli asfalti ridotti a gruviera. Per tutta la giornata di ieri è rimasta alta l’allerta nei parchi cittadini per il rischio di caduta alberi durante i temporali. resta monitorato il Lambro Meridionale che nei giorni scorsi ha rotto gli argini nella zona del Dosso a Locate Triulzi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro