Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Piazza Aspromonte, i residenti: "Noi, ostaggi di schiamazzi e rifiuti"

Diversi cittadini chiedono telecamere e cancellata nel parco pubblico Martedì la polizia ha indagato un quarantenne con la carabina: infastidito da chi passeggia di notte

marianna vazzana
Cronaca
Gli scatti dei residenti con i resti delle "feste abusive" su tavoli e pavimentazione
Gli scatti dei residenti con i resti delle "feste abusive" su tavoli e pavimentazione

Milano - «Quando arriva la bella stagione, la situazione si aggrava. Il nostro parco di quartiere, circondato da palazzi residenziali, viene preso d’assalto da persone che giocano a basket anche di notte, gruppi di sudamericani che organizzano feste abusive con musica a palla, disperati che si accampano nell’area giochi. Noi residenti non possiamo far altro che segnalare i problemi alle forze dell’ordine, cosa che succede ogni weekend. Chiediamo telecamere e una recinzione per chiudere il giardino di notte". A parlare è una residente di piazza Aspromonte, tra la zona di Loreto e Città Studi, che si dice "esasperata, come tanti altri".

Anche perché "dopo le notti in bianco, al mattino troviamo montagne di bottiglie e cocci di vetro. Inutilizzabili anche i tavoli da picnic". Non la meraviglia l’episodio di tre sere fa: un cittadino ha sparato dalla sua finestra pallini di plastica con una carabina a molla dotata di mirino di precisione. "Un gesto iniustificabile. Un episodio che si aggiunge al continuo disturbo da parte della “popolazione notturna“" e che punta i riflettori della cronaca su piazza Aspromonte. La segnalazione al 112 è arrivata attorno a mezzanotte di mercoledì: "C’è qualcuno che spara dalla finestra".

Un passante ha raccontato di aver sentito all’improvviso un sibilo mentre camminava sul marciapiedi e di essersi rifugiato dietro la pensilina della fermata del bus. Nel frattempo, anche altri cercavano di non stare in bella vista per evitare di essere bersagli. Guardando le facciate attorno, il passante che ha lanciato l’allarme ha ha notato una finestra chiudersi all’improvviso. Poco dopo, sulla piazza è comparso un uomo con un mastino al guinzaglio, presumibilmente colui che aveva sparato, e che ha minacciato il cittadino: "Ho fatto vent’anni di 41 bis. Se provi a parlare, ti faccio sbranare dal mio cane". Nel frattempo è arrivata una Volante della polizia, che ha identificato l’uomo: un italiano di 40 anni, con precedenti per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale (quindi, nessun 41 bis). Davanti alle divise ha ammesso: "Sono stato io a sparare dalla finestra, perché sono stufo della gente che passeggia di notte per la strada". Un gesto che quindi non è conseguenza di episodi di “disturbo“ in piazza, scollegato ai bivacchi e agli schiamazzi. È stato indagato per minacce e getto pericoloso di oggetti. In casa sua, i poliziotti hanno trovato la carabina a molla, sequestrandola in attesa degli accertamenti: si dovrà verificare, in particolare, se per tenerla occorre il porto d’armi. Tre settimane fa c’era stato un precedente in via Muratori, zona Porta Romana: un ex avvocato di 51 anni aveva allestito il balcone di casa sua al quinto piano come una postazione di tiro e per un mese aveva sparato su passanti e auto in sosta (su cui aveva appeso delle immagini pornografiche) ma anche su finestre, con fucili e pistole a piombini ad aria compressa. È stato indagato per danneggiamento e tentate lesioni.

Intanto, «il degrado» di piazza Aspromonte è al centro del dibattito in Municipio 3. "Il documento che ho presentato – tuona Marco Cagnolati (Forza Italia) – è stato discusso dopo 5 mesi e la maggioranza ha bocciato tutte le richieste: posa di telecamere, valutazione dell’installazione di una cancellata, aumento di controlli, come se nel quartiere andasse tutto bene". Ma la presidente Caterina Antola, di centrosinistra, ribatte che "la situazione di piazza Aspromonte è alla nostra attenzione da tempo. L’area verrà inserita nel Piano telecamere e abbiamo chiesto il potenziamento dell’illuminazione, così come passaggi di Amsa più frequenti. In programma anche un intervento di riqualificazione del campo giochi".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?