Piano freddo Milano, attivata la struttura del mercato comunale di Giambellino. Modalità d’accesso e orari

Fino a marzo, l’edificio di Largo Balestra diventa dimora per i senza tetto. A disposizione fino a cinquanta posto ai richiedenti

Alcuni senzatetto (Foto d'archivio)
Alcuni senzatetto (Foto d'archivio)

Milano, 8 gennaio 2024 – In vista delle basse temperature in arrivo in città, prosegue e viene potenziato il Piano Freddo attivato dal comune di Milano, dedicato all’assistenza dei senza dimora durante i mesi invernali. Alle sette strutture cittadine già attive in via Saponaro, via Barabino, via Santa Monica, via Messina, via Balsamo Crivelli, via San Marco e nel mezzanino della Stazione Centrale, riapre da stasera, lunedì 8 gennaio, il mercato comunale coperto Giambellino di Largo Balestra.

La struttura, gestita per conto dell’amministrazione comunale dalla onlus Fratelli di San Francesco, sarà attiva come dimora per i senza tetto in via temporanea fino a marzo e conta fino a cinquanta posti, allestiti nei 900 metri quadri di spazio dell’area di vendita al piano terra dell’immobile, al momento non attiva con attività commerciali. Nelle altre sette strutture attive ci sono ancora alcune decine di posti liberi che verranno ulteriormente integrati grazie alla nuova apertura.

Modalità d’accesso alla struttura di Giambellino 

L’utilizzo per il Piano freddo degli spazi del mercato comunale coperto del Giambellino è appunto temporaneo perché il mercato mantiene la sua naturale destinazione d’uso dedicata alla vendita. In che modo si potrà accedere alla struttura? L’inserimento nelle strutture sarà possibile presentandosi al Centro Sammartini di via Sammartini 120 che è il punto di accesso a tutti i servizi per i senza dimora: l’orario invernale va dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 il lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle 14 alle 18 il mercoledì e dalle 10 alle 17 nei fine settimana e nei giorni festivi. L'accoglienza sarà possibile dopo aver effettuato uno screening sanitario a cura di Medici volontari italiani. 

Dopo essere stata inserita, a ogni persona viene richiesto un colloquio con gli operatori sociali professionisti che cercano di individuare chi manifesta la volontà di avviare un percorso più duraturo di reinclusione che vada oltre l’emergenza e che preveda il trasferimento nelle strutture ordinarie che mettono a disposizione circa mille posti letto in città durante tutto l’anno.

Il Piano freddo attivato dal comune di Milano

Da quando il Piano è stato attivato quest’inverno, quindi dal 27 novembre 2023, sono state circa 360 le persone accolte, di cui circa 150 già utenti dello stesso Piano negli anni scorsi e oltre 200 ospitate per la prima volta. 

“Il Piano freddo – ha dichiarato l’assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolè - va avanti come ogni anno con l'apertura progressiva delle strutture all'esaurimento dei posti disponibili. Gli uffici della Direzione Welfare proseguono per tutto l'inverno la ricerca di spazi idonei all'accoglienza, per essere pronti ad attivare potenziamenti in caso di bisogno e assicurarsi che tutte le persone che chiedono riparo abbiano un posto. L'importante collaborazione con gli altri assessorati e le direzioni ci permette oggi di fare un ulteriore passo avanti attivando la struttura di Largo Balestra che sarà a disposizione per tutto il Piano freddo di questo inverno”. 

Come ogni anno il comune chiede il supporto dei milanesi perché si attivino a segnalare le persone in difficoltà che vivono in strada, in modo da mettere in campo interventi tempestivi e più efficaci. Il numero da telefonare in caso di necessità è 0288447646, messo a disposizione dall'amministrazione: il numero è attivo 24 ore al giorno, tutti i giorni dell’anno.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro