Quotidiano Nazionale logo
25 feb 2022

Aree tematiche, 10mila alberi e 15 chilometri di piste: così nasce il Parco Unione a Sesto

Il polmone verde sulle ex Falck si estenderà per 24,5 ettari, il doppio della superficie della Biblioteca degli Alberi di Milano

il rendering del nuovo polmone verde
il rendering del nuovo polmone verde

di Laura Lana (Sesto San Giovanni) – Sarà grande il doppio della Biblioteca degli Alberi di Milano, con oltre 10mila nuovi alberi piantati e 15 chilometri di piste ciclabili. È stato approvato il progetto definitivo del grande parco urbano che nascerà sulle aree Falck. Un parco organizzato per zone tematiche, dedicate alle attività sportive, con orti, giochi per bambini, luoghi di cultura per offrire un servizio al quartiere, ai city users e ai visitatori così da diventare un centro di aggregazione e attrazione. Un progetto del valore di 10 milioni di euro, che inizierà a settembre dell’anno prossimo nel comparto Unione Zero e si concluderà entro dicembre 2024 in tempo per la fine dei lavori della Città della Salute e della Ricerca. Entro il 2030 il Parco Unione si collegherà al Parco Concordia, che sarà creato nel secondo comparto di riqualificazione delle ex Falck. Queste due aree ecologiche avranno un’estensione totale di 24,5 ettari.

“Questo è il risarcimento alla città per la massiccia industrializzazione avvenuta nel ‘900. Sesto San Giovanni ha l’ambizione di diventare una città sostenibile e salutare in tutti i sensi”, ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano. Alcune delle attività inserite all’interno del nuovo polmone verde dovranno essere in grado di generare reddito, consentendo così si sostenere economicamente la manutenzione degli spazi. “Il sistema dei parchi urbani è un elemento fondamentale della pianificazione cittadina per la nostra amministrazione – ha sottolineato l’assessore all’Urbanistica Antonio Lamiranda -. La sostenibilità è al centro del nostro progetto, anche a livello economico”. In questi giorni sono iniziati gli scavi nel lotto Unione Zero, il comprensorio da 250mila metri quadri, dove Milanosesto insieme ai partner Hines e Prelios realizzerà edilizia residenziale, lo studentato da oltre 700 camere, un albergo, uffici, spazi commerciali, piazze e aree verdi. “Al centro dell’intervento ci sono le persone e le loro esigenze – annuncia la proprietà delle aree Falck -. Con questi scavi si inaugura l’avvio del più grande progetto di riqualificazione urbana in Italia”. In autunno era stata posata la prima pietra della nuova stazione a ponte, che è stata disegnata da Renzo Piano, costruita da Cimolai e che vedrà la luce tra due anni.  

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?