Parabiago, rubano una bicicletta nella velostazione: arrestati due pregiudicati

Si tratta di due uomini di 28 e 37 anni: sono stati accusati del furto della bicicletta e del reato di ricettazione

La velostazione di Parabiago

La velostazione di Parabiago

Parabiago (Milano), 4 marzo 2023 - La velostazione di via XXIV maggio è stata presa di mira da ladri di biciclette ma i sistemi di videosorveglianza hanno documentato i furti e la polizia locale è intervenuta, grazie all’operatore della centrale operativa che si era accorto di una situazione sospetta: 

L‘operatore ha notato infatti due individui a piedi che stazionavano in prossimità della velostazione senza apparente scopo per poi entrare nella velostazione, individuare una bicicletta, toglierla dalla rastrelliera e lasciare frettolosamente la velostazione. La Centrale ha fatto, quindi, scattare immediatamente l’allerta degli operatori in servizio che sono giunti tempestivamente sulla banchina del primo binario presso la stazione ferroviaria riuscendo ad individuare i sospetti con la bicicletta rubata.

“La velostazione è spesso presa di mira da vandali e ladri di biciclette – ha commentato il Comandante Angelo Imperatori – e la videosorveglianza supporta molto il nostro lavoro, ma certamente occorre anche avere un occhio allenato dall’esperienza per intuire le intenzioni di potenziali ladri, nonché tempestività nel capire che presumibilmente la via di fuga più veloce per sparire da Parabiago, è quella di servirsi del treno".

“Ci capita spesso di occuparci di biciclette rubate in molti modi, ma ci capita altrettanto spesso di riuscire a restituirle ai proprietari o, come in questo caso, cogliere i ladri sul fatto.” Dopo aver identificato il proprietario della bicicletta, questi è stato invitato a presentare querela presso il comando di Villa Corvini.

I due soggetti responsabili del furto, un trentasettenne e un ventottenne di origine tunisina pregiudicati e non residenti a Parabiago, possedevano chiavi alterate e grimaldelli. Inoltre, la perquisizione ha accertato fossero in possesso di un bancomat di provenienza furtiva. Sono stati, pertanto accusati, oltre che del furto della bicicletta anche del reato di ricettazione.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro