Palazzo Citterio, Sangiuliano in visita al cantiere della Grande Brera: “Sarà pronta entro fine anno”

Il ministro della cultura, assieme al presidente del Senato La Russa, ha effettuato un sopralluogo. “In autunno riusciremo ad aprire questo spazio museale, che sarà uno dei più importanti di Milano”

Quinto sopralluogo in meno di un anno del ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, nel cantiere di Palazzo Citterio. Assieme al presidente del Senato Ignazio La Russa, oggi il ministro ha verificato lo stato di avanzamento dei lavori per l'ampliamento degli spazi della Pinacoteca di Brera, destinata ad ospitare la collezione di arte contemporanea del museo. Presenti, con il direttore della Pinacoteca Angelo Crespi, anche il sottosegretario alla Cultura Gianmarco Mazzi, il capo di Gabinetto Francesco Gilioli e il direttore generale Spettacolo del MiC, Antonio Parente.

"Il raddoppio della Pinacoteca di Brera con la struttura di Palazzo Citterio – ha detto il ministro al termine della visita – è uno dei punti qualificanti dell'azione del Governo per la cultura. Questo era un edificio acquistato nel 1972, che poi per motivi quasi misteriosi non era mai stato concretizzato in un'area museale. Finalmente, dopo un grande impegno, quest’anno ci siamo. Siamo sicuri che in autunno riusciremo ad aprire questo spazio museale, che sarà uno dei più importanti della città di Milano. Ringrazio il direttore Crespi per l'operosità”.

Dall’altro lato il presidente del Senato ha voluto ringraziare Sangiuliano per l’impegno manifestato: "Ringrazio il ministro per quello che fa per la cultura. Io credo che Milano gli sia debitrice della volontà di dare alla città dei punti di riferimento culturali che colpevolmente non sono stati realizzati".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro