Paderno Dugnano, annuncio a sorpresa del sindaco Ezio Casati: “Non mi ricandido alle elezioni”

L’annuncio dell'esponente del centrosinistra in un videomessaggio per gli auguri di Natale alla città: “Scelta personale. Continuerò a occuparmi della mia comunità”

Il sindaco di Paderno Dugnano, Ezio Casati, nel suo ufficio

Il sindaco di Paderno Dugnano, Ezio Casati, nel suo ufficio

Paderno Dugnano (Milano), 20 dicembre 2023 – Ezio Casati non sarà il candidato sindaco per la coalizione di centrosinistra di Paderno Dugnano. A sciogliere le riserve è stato lo stesso sindaco, in un videomessaggio di auguri alla città pubblicato sulla pagina Facebook del Comune. “Mi ritrovo qui – ha iniziato il primo cittadino – come di consuetudine tutti gli anni, prima delle festività, per formulare i miei auguri. Questo è un augurio particolare perché è l’ultimo saluto da sindaco. Prima dell’estate ci sarà il rinnovo del consiglio comunale e, quindi, del sindaco e della Giunta. Ecco, io a quell’appuntamento non sarò candidato”.

Casati era stato chiamato cinque anni fa, come politico di esperienza. Era già stato sindaco durante gli anni d’oro della coalizione nel Nord Milano. Poi era stato il turno del centrodestra con l’epoca di Marco Alparone, oggi vicepresidente della Regione. Era stato richiamato per vincere e lo aveva fatto, diventando l’unico sindaco di centrosinistra in un territorio tutto colorato di azzurro e verde Lega.

“Si tratta di una scelta non legata alla politica, ma personale – ha spiegato Casati –. Vorrei tentare, dopo molti anni di impegno, di dare un po’ di vicinanza maggiore alla mia famiglia”. Il futuro non sarà comunque lontano da Paderno ed eventualmente dalle istituzioni.

“Questo non vuol dire che non mi occuperò più della mia comunità e che non mi occuperò più di politica. Penso che questa città, che ha guardato in grande e che merita di guardare in grande, magari ha bisogno anche di figure che hanno coltivato negli anni una serie di esperienze e possano fare da semplificatori rispetto ai livelli superiori di quest’ente. Io quello ho in mente”.

Nei prossimi mesi ci sono ancora tanti progetti in cantiere o da avviare: dalla riqualificazione delle piazze alla casa di comunità, fino all’entrata nel vivo del nuovo Piano di governo del territorio. “Arriviamo alla fine di un anno che ha portato molto lavoro e, credo, anche tanti risultati. Non è il momento di fare bilanci perché quelli si fanno alla fine del mandato e il mandato scade a fine primavera. Gli ultimi mesi ci vedranno impegnati in maniera forte e intensa”.

Infine, gli auguri alla città. “In questo momento, con molto affetto e vicinanza, voglio porgere alle famiglie i più cari auguri con l’auspicio che sia per la nostra comunità, per la nostra Italia e per il mondo intero un anno dove la pace possa veramente vincere, insieme alla fratellanza per vivere tutti assieme”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro