Quotidiano Nazionale logo
26 feb 2022

Nel mirino i "cacciatori di rondini"

Distruggere un nido costerà 250 euro di multa. "Sono animali fondamentali per tutto l’ambiente"

massimiliano saggese
Cronaca
Le rondini hanno un ruolo chiave nell’ecosistema
Le rondini hanno un ruolo chiave nell’ecosistema
Le rondini hanno un ruolo chiave nell’ecosistema

di Massimiliano Saggese Distruggere un nido di rondine a Opera costerà una pesante sanzione. Firmata ordinanza per salvare le rondini e tutelare una specie a rischio e i loro nidi. Un’ordinanza che punisce chi distrugge nidi con multe fino a 250 euro. In primis nel mirino coloro che effettuano lavori di ristrutturazione ma anche chi distrugge, rimuove o danneggia i nidi di rondine, rondoni e balestrucci. "Le rondini, gli animali simbolo della primavera, sono fondamentali per garantire la biodiversità e salvaguardare l’ecosistema del nostro territorio – spiega la sindaca Barbara Barbieri – per questo è necessario porre in essere interventi di maggior tutela per proteggere loro, il ruolo che svolgono e i luoghi in cui sono soliti tornare". Tutelare una specie a rischio che aiuta molto la collettività. Questi volatili, infatti, svolgono l’importante ruolo di ‘equilibratori naturale’: sono ghiotti di zanzare e mosche, e per questo svolgono una funzione di insetticidi naturali. Secondo studi scientifici, una coppia di rondini nella stagione riproduttiva cattura fino a 20.000 insetti al giorno. Le rondini e i balestrucci hanno un’altra caratteristica: sono fedeli ai propri nidi e tornano ad occuparli, durante le migrazioni, per più anni di seguito. "Proprio per questo – aggiunge la sindaca – è importante tutelare e proteggere i loro nidi o, in alternativa, compensare la loro distruzione con nidi artificiali". L’amministrazione vuole farsi promotrice di questa cultura del "rispetto" e, con un’apposita ordinanza, vieta a chiunque di distruggere, rimuovere o danneggiare i nidi di rondine, rondoni e balestrucci. È ammessa deroga a questa indicazione solo in caso di intervento di restauro o ristrutturazione che interessino tetti, sotto setti o edifici dove nidificano le rondini, ma con limitazioni. Occorre agire al di fuori del periodi di nidificazione, ovvero tra il 15 settembre e il 15 febbraio di ogni anno, previa autorizzazione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?