A.Z.
Cronaca

Melegnano, morto Giordano Gallotta: l’85enne investito da una moto non ce l’ha fatta

La tragedia riaccende il dibattito sulla sicurezza stradale, con la necessità di installare dissuasori e autovelox

La polizia locale
La polizia locale

Investito da una moto, non ce l’ha fatta Giordano Gallotta, 85enne di Melegnano, travolto mentre attraversava la strada a piedi. L’incidente è accaduto martedì pomeriggio in via Vittorio Veneto, la strada che dalla via Emilia porta verso il centro di Melegnano. Secondo le prime ricostruzioni, l’anziano era sulle strisce pedonali; in quel momento sopraggiungeva una 19enne in moto, che lo ha centrato, all’angolo con viale Lombardia, dove sono scattati i soccorsi del 118, con l’invio di due ambulanze. Dopo aver ricevuto le prime cure sul posto, l’uomo è stato portato al Policlinico di Milano, dove le sue condizioni si sono progressivamente aggravate, fino al tragico epilogo.

I testimoni dell’incidente avrebbero raccontato di un urto violento, con l’anziano sbalzato sull’asfalto. Proprio queste testimonianze sono state raccolte dalla polizia locale di Melegnano, incaricata dei rilievi e degli approfondimenti del caso.

Verifiche che a maggior ragione s’impongono adesso, vista la drammatica conclusione della vicenda. E mentre la notizia della morte dell’anziano è stata accolta con cordoglio in città, l’episodio ha contribuito a riaccendere il dibattito sulla sicurezza stradale, con la necessità - a detta di alcuni cittadini - d’installare dissuasori e autovelox sulle principali arterie di Melegnano per fare da deterrente agli incidenti. Lo scorso novembre, sul tratto locale della via Emilia, aveva perso la vita Hasan Babacan, 32enne di origini turche, titolare di una pizzeria-kebap. Era stato investito da un’auto mentre attraversava a piedi la statale.