GIAMBATTISTA ANASTASIO
Cronaca

Metropolitana M4, la svolta: orario lungo pure in settimana e le nuove fermate: ecco quando

Trenta giorni di chiusura obbligata per il via libera della nuova tratta, fino a San Cristoforo, ma non saranno consecutivi. Tutte le informazioni

Milano, 15 febbraio 2024 – La Metropolitana 4 estende gli orari delle corse e si prepara ad estendere anche la tratta in servizio.

Gli orari

Da lunedì 19 febbraio i treni correranno fino a mezzanotte e mezza tutti i giorni della settimana, dal lunedì alla domenica inclusi, allineandosi così agli orari osservati dalle altre linee sotterranee del trasporto pubblico cittadino. Attualmente l’orario lungo è previsto solo nel fine settimana, mentre dal lunedì al giovedì inclusi la M4 chiude i battenti alle 21. Una svolta, quella della tabella oraria, anticipata di 6 mesi rispetto alle previsioni iniziali di Atm, che gestisce anche la Blu. Dopo mezzanotte e mezza restano in servizio gli autobus sostitutivi, che percorrono in superficie la stessa tratta coperta dai treni nel sottosuolo.

La tratta ovest

L’altra novità annunciata ieri ha a che fare, invece, con le procedure per l’inaugurazione della tratta ovest della Metropolitana, l’unica che ancora resta da aprire, quella che va dalla stazione di San Babila fino al capolinea della stazione ferroviaria di San Cristoforo. L’inaugurazione di quest’ultima tratta è previsto tra gli ultimi giorni di settembre e i primi giorni di ottobre. Prima, però, come prassi di legge, è necessario fare i test di prova ed ottenere il via libera dall’ufficio per i trasporti ad impianti fissi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Stazioni e treni

Il passaggio, del resto, è significativo: una volta entrata in servizio l’intera tratta, le corse della M4 saranno scandite da 21 stazioni e non più solo dalle 8 attuali e sui binari correranno 47 treni, a fronte dei 13 in circolazione oggi. Per consentire l’attuazione dei testi, sono quindi previsti 30 giorni di chiusura della linea 4. Non saranno, però, consecutivi: il servizio sarà sospeso solo alcuni giorni al mese. Già fissate le date per i prossimi due mesi: stazioni chiuse dall’8 al 10 marzo e dal 4 al 10 aprile. "In base all’esito delle prime giornate – fanno sapere da Atm – sarà poi stabilito il calendario delle prossime date". Ai test tecnici seguirà la fase di pre-esercizio obbligatoria prevista dal Ministero dei Trasporti che, come detto, porterà ad aprire l’intera linea entro l’autunno 2024. Durante le giornate di test, il servizio di trasporto passeggeri lungo il tracciato della M4 sarà garantito con gli autobus.

I trend di utilizzo

Quanto ai trend di utilizzo della linea, a poco più di un anno dall’apertura ad oggi la M4 ha trasportato i oltre 7 milioni di viaggiatori, con una media di oltre 40mila passeggeri al giorno, un dato otto volte superiore rispetto ai primi mesi d’avvio della linea, quando non era ancora stato inaugurato il tratto fino alla stazione di San Babila, interscambio con la M1. Non a caso proprio San Babila si conferma la stazione più frequentata con una media di quasi 18.000 accessi giornalieri.

"Entriamo in una nuova fase – commenta Amerigo Del Buono, direttore Operations di Atm e amministratore delegato di M4, durante un punto stampa nella control room provvisoria della Blu, ora nella stazione di Linate prima di sdoppiarsi in due sedi, una in Monterosa e l’alltra al capolinea di San Cristoforo –. Abbiamo concluso una serie di lavorazioni e da lunedì prossimo parte il servizio prolungato fino a mezzanotte e mezza anche in settimana. In aggiunta partiamo con le attività necessarie a far girare i treni su tutta la linea. Oggi giriamo con 13 treni e c’è la necessità di testarli tutti e 47". Quanto al cronoprogramma per l’inaugurazione dell’intera tratta, Del Buono assicura: "Siamo nei tempi, la inaugureremo in autunno". "L’apertura completa garantirà un importante collegamento tra l’est e l’ovest di Milano" ha concluso Fabrizio Gelsomino, direttore Operations Atm della Metropolitana.