Melegnano, cartelli al mercato: "Quei tredici tigli non vanno abbattuti"

Si tratta di alberi che il Comune ha deciso di eliminare per fare spazio a un progetto complessivo di restyling della piazza, ma che al contrario ambientalisti, politici di opposizione e attivisti del mondo delle associazioni vorrebbero preservare

La battaglia contro l'abbattimento dei tigli

La battaglia contro l'abbattimento dei tigli

Melegnano (Milano) – Prosegue la battaglia di cittadini e comitati per salvare dall’abbattimento i 13 tigli di piazza delle Associazioni. Si tratta di alberi che il Comune ha deciso di eliminare per fare spazio a un progetto complessivo di restyling della piazza, ma che al contrario ambientalisti, politici di opposizione e attivisti del mondo delle associazioni vorrebbero preservare. E così, ieri mattina nelle strade del centro storico, in concomitanza col mercato della domenica che attira a Melegnano centinaia di persone, alcuni attivisti della cordata “pro tigli“ hanno esposto manifesti e ribadito l’importanza di salvaguardare le 13 piante.

Pensata per sensibilizzare la popolazione e la classe politica locale, l’iniziativa di ieri fa seguito ad altri eventi analoghi, tra dibattiti pubblici e merende in piazza, organizzati per cercare di spingere il Comune a tornare sui propri passi. La querelle tra l’ente locale e gli ecologisti si trascina da mesi. L’amministrazione del sindaco Bellomo, anzi, sembra decisa a tirare dritto, dando seguito al progetto di riqualificazione della piazza. Il Comune ha assicurato in più occasioni che gli alberi abbattuti verranno sostituiti da nuovi e più numerosi esemplari.