MASSIMILIANO MINGOIA
Cronaca

Marrageddon e partita del Milan, San Siro assediato da rumore e sosta selvaggia: “Gestione disastrosa, è stato un caos”

Milano, protesta bipartisan sull’organizzazione del doppio appuntamento tra stadio e ippodromo: “Residenti esasperati, pronte azioni legali”

Il rapper Marracash sul palco dell’ippodromo La Maura

Il rapper Marracash sul palco dell’ippodromo La Maura

Milano – Proteste da sinistra e da destra. L’assedio al quartiere San Siro da parte dei tifosi del Milan e dei fan di Marracash sabato per tutto il pomeriggio e la sera – la partita al Meazza era alle 15, il concerto all’Ippodromo La Maura iniziava dalle 16 con i primi dj set ed è andato avanti fino a tarda sera – non è andato giù a più di un consigliere comunale.

Enrico Fedrighini (lista Sala) il giorno dello show ha fotografato il parcheggio selvaggio intorno alla Maura e ieri pomeriggio, insieme al Coordinamento del Parco Ovest, ha organizzato un incontro pubblico sul "bilancio della disastrosa gestione pubblica degli eventi alla Maura. Bisogna impedire che tutto questo possa ripetersi. Serve una radicale modifica della delibera della Giunta comunale sugli eventi a San Siro. Il tetto di spettatori alla Maura dev’essere sotto i 20 mila (sabato per Marracash ce n’erano 84mila, ndr). Gli abitanti vogliono anche promuovere iniziative legali".

Dalla maggioranza di centrosinistra all’opposizione di centrodestra a Palazzo Marino. Il capogruppo di Forza Italia Alessandro De Chirico punta il dito contro l’assessore alla Sicurezza: "Marco Granelli aveva rassicurato i cittadini residenti che non ci sarebbero stati problemi dovuti alla contemporaneità dei due eventi e invece è stato il caos, nonostante siano stati impiegati centinaia di agenti di Polizia locale. La musica ha rimbombato nel quartiere fino a quasi mezzanotte: le finestre tremavano".

Granelli, intanto, faceva un bilancio sulle attività dei “ghisa’’ per contenere il caos da partita e concerto: "Polizia locale presente con 112 pattuglie e 250 agenti nei 3 turni, con circa 100 vigili in strada contemporaneamente nei momenti delicati. In strada 8 squadre di ausiliari della sosta di Atm e alcune Gev. Più di 800 sanzioni per sosta abusiva, blocchi delle strade. In più alcune aree verdi sotto gli alberi sono state protette dalla sosta abusiva con transenne".

Sempre sul fronte traffico, infine, il capogruppo dei Verdi in Comune Carlo Monguzzi boccia il No Parking Day organizzato ieri dal Comune: "Nove strade chiuse su 4 mila. Dopo i morti e le proteste degli ultimi giorni ci aspettavamo risposte serie e concrete. Invece propaganda e greenwashing. Siamo oltre il ridicolo".