"Ma l’accreditamento non è scontato"

Tellini: dopo aver avuto i documenti la nostra contrarietà è ancora più convinta

"Ma l’accreditamento non è scontato"
"Ma l’accreditamento non è scontato"

ARESE

Per le forze politiche di minoranza, contrarie da sempre alla scelta di affidare la Rsa Gallazzi Vismara a Sercop, la vicenda è tutt’altro che chiusa. Lo spiraglio per bloccare questa operazione starebbe nell’accreditamento della partecipata in Regione Lombardia. "Nonostante il nostro voto contrario, Sercop avrà in gestione la casa di riposo, sempre che ottenga l’accreditamento – dichiara Roberta Tellini (nella foto) consigliera comunale a nome di tutte le forze politiche di minoranza –. Infatti Sercop non è accreditata. La delibera che la maggioranza ha portato in consiglio e approvato – come abbiamo ampiamente dimostrato – non prova la convenienza in termini di miglior offerta di servizi e la congruità dell’operazione. La nostra contrarietà, dopo aver avuto i documenti, è ancora più convinta. Siamo molto preoccupati, queste scelte politiche rischiano di danneggiare la cittadinanza e i nostri anziani. Dato che Sercop non ha ancora l’accreditamento, abbiamo ancora tempo per cercare di salvare la Gallazzi e il bene comune. Continueremo a farlo, come annunciato in consiglio, con tutti gli strumenti previsti dalla legge". Tra coloro che si sono espressi nettamento contro l’affidamento a Sercop c’è anche l’ex assessore Giuseppe Augurusa.

Dal Comune spiegano che l’iter di accreditamento è successivo alla delibera di affidamento, Sercop non lo poteva chiedere prima del via libera del consiglio comunale. Ora lo farà, esattamente come fatto in passato per la gestione della Rsa di Lainate. Ro.Ramp.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro