GIAMBATTISTA ANASTASIO
Cronaca

Liceo Carducci: striscione con Meloni e Valditara a testa in giù

Nel giorno della manifestazione di protesta contro l’aggressione al Michelangiolo di Firenze, davanti alla scuola milanese le foto di premier e ministro affisse al rovescio. Condanna trasversale

Lo striscione al liceo  Meloni e Valditara  a testa in giù   Condanna trasversale

Lo striscione al liceo Meloni e Valditara a testa in giù Condanna trasversale

"Ma quale merito, la vostra è solo violenza!". E, ai lati della scritta, due “A“ cerchiate, simbolo di anarchia. Poco più in là, invece, due foto, quella della premier Giorgia Meloni e del ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, entrambe affisse alla rovescia, a testa in giù. Questo è quanto è apparso ieri davanti al liceo classico Carducci. Il riferimento è a quanto accaduto al liceo classico Michelangiolo di Firenze, fatti per i quali proprio ieri – coincidenza che non sembra casuale – nel capoluogo toscano si è svolta una manifestazione al grido "Siamo tutti antifascisti". Ma lo striscione e le foto apparsi al Carducci hanno inevitabilmente provocato reazioni e condanne trasversali.

Attacca il centrodestra

"Un segnale grave e inquietante – commenta Roberto Calderoli, ministro leghista per gli Affari regionali e le Autonomie –, mi aspetto una presa di distanza e una condanna unanime di fronte a queste minacce e spero che tutti i partiti esprimano la propria solidarietà e vicinanza al premier e al ministro". "Esprimo ferma condanna per lo striscione apparso davanti al liceo Carducci di Milano – fa sapere Lorenzo Fontana, presidente della Camera dei deputati –. Desidero rivolgere al presidente del Consiglio, Giorgia e Meloni, e al ministro Valditara, l’espressione della più sentita solidarietà e vicinanza. Auspico che i responsabili di questa iniziativa vengano individuati".

Quindi Daniela Santanché, ministro al Turismo e coordinatrice lombarda di Fratelli d’Italia: "Quanto accaduto al liceo Carducci è molto grave. Stiamo assistendo ad un’escalation di episodi che non fanno altro che alimentare la cultura dell’odio per giunta all’interno delle scuole, luoghi che dovrebbero essere non solo presidi di educazione ma anche di confronto civile e democratico".

Centrosinistra: solidarietà a Meloni

Condanne anche dal centrosinistra. "In una giornata importante e bella come quella di oggi (ieri ndr) in cui si manifesta pacificamente contro il pestaggio neofascista di Firenze e per la Costituzione, è inaccettabile che con lo striscione affisso ai cancelli del liceo di Milano si inneggi alla violenza contro la premier ed esponenti del governo. Noi siamo contro ogni forma di violenza e intimidazione che, tra l’altro, oscura le splendide piazze che manifestano per valori e principi su cui si fonda la nostra Costituzione e che ci riguardano tutti". Parole della presidente dei senatori del Pd, Simona Malpezzi. "Striscione grave e inaccettabile.

Condanniamo con forza ed esprimiamo piena solidarietà a Meloni e Valditara", fa eco Debora Serracchiani, capogruppo del Pd alla Camera. Non ultimo il sindaco Giuseppe Sala: "La mia totale solidarietà a Giorgia Meloni e a Giuseppe Valditara. Lo striscione apparso al liceo Carducci è un fatto grave. Il rischio anarchico non è da sottovalutare. Proprio non è possibile sottovalutarlo. Dopodiché – ha aggiunto il primo cittadino – c’è da provare tristezza per i commenti provocatori di alcuni esponenti di destra".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro