Leo Gassman e Shade, le star della festa

Leo Gassman e Shade, le star della festa

Leo Gassman e Shade, le star della festa

La Festa di Santa Croce porta a Cascina Tre Fontanili Shade e Leo Gassman (nella foto), re del free style, amatissimo dagli adolescenti, e il vincitore di Sanremo Giovani 2020. Tappe attese dal pubblico che Vimodrone regala agli appassionati, l’ingresso è gratuito, la grande musica si conferma cuore pulsante della kermesse. Appuntamento rispettivamente al 12 e 13 maggio, alle 21. Sul palco per la prima serata "big", il rapper di "Bene ma non benissimo", e ora di "Lunatica", celebre per il tour negli ospedali italiani con Patch Adams, il clown che dona un sorriso ai piccoli malati. E poi c’è Leo Gassman che porterà in città "Volo rovescio", il nuovo singolo dall’ultimo album "La strada per Agartha" lanciato dopo Sanremo, sarà il pezzo più atteso. Quella in città è la seconda data della nuova fatica dell’artista romano da Nord a Sud del Paese. Lui e Shade sono i più famosi, ma non saranno le sole celebrità del filone musicale dell’evento che ogni anno scommette sull’intrattenimento di qualità. Ad aprire i concerti in programma, oggi, saranno i "Guitar Shots", band che vede al proprio interno i chitarristi di Ligabue, Piero Pelù e Marco Mengoni. Toccherà poi a una cover dei "Queen" (domenica 7 Maggio, ore 21) e un’altra dei "ColdPlay" (domenica 14 Maggio), e i "Tenores" di Neoneli sempre domenica 14 Maggio.

Per una settimana tantissimi appuntamenti faranno compagnia a grandi e piccini "all’insegna del divertimento, ma anche dei valori condivisi dalla comunità", dice il sindaco Dario Veneroni. Vanno in questa direzione una serata sul cambiamento climatico (9 maggio alle 21) e una mattinata dedicata al "plogging" (oggi alle 10), "per ribadire l’importanza dell’attenzione all’ambiente", oltre alla mostra sul Parkinson, "Non chiamatemi Morbo" con le voci di Claudio Bisio e Lella Costa, aperta fino 10 Maggio in sala consiliare. Mercatini e punto ristoro sempre in via Dante terranno compagnia al pubblico sera dopo sera.

Barbara Calderola