Milano, 14 marzo 2019 - "Siamo 30mila: questo match per noi è importantissimo". Lo dicono i tifosi dell'Eintracht Frankfurt che già dalle 11 di questa mattina hanno invaso il centro di Milano in vista del match di stasera contro l'Inter a San Siro per il ritorno degli ottavi di Europa League. Dopo aver utilizzato la metropolitana per spostarsi da una zona all'altra del capoluogo lombardo, cantando e saltando fino a far tremare i convogli, hanno trascorso qualche ora in piazza Duomo tra bandiere e lattime di birra. Poi, sono partiti in corteo scortati da polizia e carabinieri e hanno raggiunto San Siro dopo un'ora e mezza dalla partenza. Nessuna tensione durante il tragitto. 

falseA causa della massiccia presenza dei tifosi, però, i tram sono rimasti bloccati tra piazza Duomo, via Orefici e via Meravigli. Per qualche ora è stato impossibile salire su un tram che portasse dal centro verso l'esterno, in particolare sul 16, diretto proprio al Meazza. Alcuni mezzi sono rimasti incolonnati in attesa di disposizioni tra piazza Duomo e Piazza Cordusio, con auto della polizia locale a fare da sbarramento. Secondo il racconto di un gruppetto che è venuto da Francoforte per vedere la partita, la maggior parte dei tifosi è arrivata a Milano con l'autobus, che ha lasciato i gruppi a Molino Dorino, quasi al capolinea della linea rossa. Quindi proprio tramite i treni suburbani oggi si sono mossi  in città. Molti di loro passeranno la notte non solo nel capoluogo ma anche in altre città della Lombardia, in particolare a Como

Oltre mille gli agenti, i carabinieri e i finanzieri schierati tra il centro di Milano - Duomo, Darsena, Gae Aulenti, corso Como, Brera - e i caselli di Melegnano, Agrate e Fiera, per controllare l'afflusso e il comportamento dei tifosi. Un dispositivo simile c'era stato in occasione del corteo dei No Expo all'inaugurazione della manifestazione del primo maggio 2015. Non sono previste chiusure di strade o fermate di metrò. Il prefetto Saccone ha disposto tra le 16 e le 24 il divieto di "vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche, nonché la vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro e lattine, sia in forma fissa che ambulante" a San Siro e nelle zone limitrofe, dalle ore 12 alle 20, la vendita di alcolici è vietata nelle zone di corso Como, Garibaldi, Navigli, Duomo, San Babila e Foro Buonaparte.

I cancelli del Meazza sono stati aperti alle 17, quattro ore prima dell'inizio della partita, per diluire gli ingressi. Il timore è che anche dopo la sfida possano esserci scontri con gli avversari nerazzurri. Le due fazioni hanno infatti una storica rivalità legata soprattutto ad appartenenza politica diversa: di "destra" gli interisti, di "sinistra" i tedeschi. A spaventare, in particolare, i circa 400 ultras "attenzionati".