Dazn si è assicurata i diritti tv della serie A dal 2021 al 2024 (Ansa)
Dazn si è assicurata i diritti tv della serie A dal 2021 al 2024 (Ansa)

Milano, 11 aprile 2021 - Mezzogiorno e pomeriggio senza partite in diretta Dazn e con gli abbonati a smanettare furiosi su cellulari e wi-fi casalinghi senza ottenere nulla. Buio su Inter-Cagliari e su Verona-Lazio con utenti furiosi e l'azienda, che si è appena aggiudicata i diritti di trasmettere i prossimi 3 anni della serie A di calcio, costretta a scusarsi pubblicamente. E a promettere indennizzi: "Malgrado il problema si sia ora risolto, consapevoli dell'effetto che questa situazione ha avuto soprattutto sui tifosi, offriremo opportuni indennizzi, che saranno comunicati nei prossimi giorni, a coloro che hanno riscontrato anomalie durante le partite del pomeriggio".

 Inter e Cagliari  sono scese in campo dalle 12.30 ma diversi telespettatori connessi in streaming non sono riusciti vedere la partita per problemi di natura tecnica, con il messaggio di Dazn che recitava: ''Siamo spiacenti, al momento non ci è possibile mostrare il video. Riprova tra qualche minuto. Se il problema persiste, contatta l'assistenza clienti''.  L'azienda poi ha fatto sapere via Twitter : "Sappiamo che alcune persone stanno riscontrando problemi nella visione della partita Inter-Cagliari da App.  Tutto il nostro team sta lavorando per risolvere il problema".  Il disguido registratosi nella trasmissione della partita Inter-Cagliari, è stato spiegato, non è dipeso da problemi di connettività ma da difficoltà registrate dalla App di Dazn.

Ira social

Sull'argomento è intervenuto il Codacons, che in una nota chiede "immediati rimborsi in favore di tutti gli abbonati perl'impossibilita' di fruire del servizio acquistato". Monta ovviamente la protesta sui social. "Mi raccomando, se l'anno prossimo fate così c'è da spararsi". "Mi sa che ci divertiremo a seguire le partite via radio", scrivono su Twitter due utenti.  Nella prima ora di Inter-Cagliari già oltre 16mila i tweet a tema #DAZN che prendono di mira, con toni tra il sarcastico e il rabbioso, il servizio di streaming online.  Infuriati soprattutto di quelli di fede interista. Come Enrico Mentana, che su Instagram ha scritto: "danno di reputazione enorme". Comprensibile l'amarezza del giornalista che invece della partita si è trovato l'immagine fissa di Lukaku a braccia aperte...

La voce di Dazn

Poco dopo le 15 il comunicato ufficale di Dazn:  "Siamo molto dispiaciuti di quando accaduto nel corso della visione delle partite Inter-Cagliari e Verona-Lazio. Il problema è derivato dal fallimento del servizio di autenticazione fornito da un nostro partner esterno che non è stato in grado di risolvere velocemente applicando le previste procedure di backup, pur avendo ricevuto da parte di Dazn informazioni tempestive e collaborazione immediata. Il nostro partner è attualmente al lavoro per risolvere una problematica che sembra coinvolgere più paesi a livello Europeo e stiamo investigando ulteriormente la natura del danno ed eventuali responsabilità".