Incidente in Kenya, morta Antonella Bigliotto: “In Africa si sentiva a casa, aiutava gli altri”

La 79enne stava andando a Malindi insieme al marito Alfredo Vismara, campione e maestro di Judo che da anni si dava da fare anche per allenare i giovani keniani

Antonella Bigliotto è deceduto nei pressi dell'aeroporto di Mombasa, in Kenya
Antonella Bigliotto è deceduto nei pressi dell'aeroporto di Mombasa, in Kenya

“Una persona splendida: dolcissima, allegra, sempre pronta a prendersi cura degli altri. Ci siamo conosciuti in Kenya anni fa, quando io lavoravo in un villaggio turistico: mi presi la malaria (in Africa può capitare) e lei mi curò come fossi un bambino, preparandomi minestre tutti i giorni. Antonella era speciale, mancherà a chiunque l’abbia conosciuta". Gigi Vallelunga, 67 anni, ricorda così Antonella Bigliotto, milanese di 79 anni che ha perso la vita ieri in un incidente stradale, appena arrivata in Africa insieme al marito Alfredo Vismara, di 75 anni, campione e maestro di Judo che da anni si dava da fare in Kenya per aiutare i giovanissimi grazie allo sport.

In base a quanto riportato da malindikenya.net, il portale degli italiani in Kenya, la 79enne stava tornando con il marito a Malindi, nella loro seconda casa: "La coppia milanese era da poco arrivata a Mombasa e viaggiava sul transfer che dall’aeroporto, come sempre, li avrebbe portati a Malindi per trascorrere le vacanze di Natale e di fine anno. All’improvviso, nei pressi di Kilifi, c’è stato il tamponamento con un camion". La donna non avrebbe retto al contraccolpo mentre il marito se l’è cavata con qualche contusione.

L’Ambasciata d’Italia in Kenya si è subito prodigata per l’assistenza all’ex campione italiano e sta seguendo il caso. "Purtroppo – si legge ancora sul portale – in questi giorni in cui il Kenya vede l’aumento degli incidenti stradali a causa dei movimenti di cittadini, residenti e di migliaia di turisti, dobbiamo piangere la scomparsa di una nostra connazionale. Ad Alfredo un caro abbraccio e le nostre più sentite condoglianze".

L’uomo era molto apprezzato in Kenya, così come Antonella, "che lo affiancava sempre. Erano molto uniti", continua Vallelunga. Alfredo Vismara "inizia a praticare Judo nel 1964 – è riportato sul suo sito personale – al Busen di Milano e rapidamente diventa un atleta di primo piano; tra 1967 e il 1971 è ai vertici della categoria a livello mondiale. In Italia, ricopre la carica di Direttore Tecnico in diverse organizzazioni sportive ed è uno dei fondatori dell’Associazione Amici del Judo". Ha portato la sua passione anche in Kenya, supportato dalla moglie.

“A Malindi si sentivano a casa", ripetono gli amici. "Antonella amava l’Africa". A decine scrivono messaggi di cordoglio su Facebook. Tra questi, quello dell’amica Terry: "Ti ho sentita poco prima di partire per quel viaggio “maledetto“.

Eri felice, finalmente tornavi e, finalmente, Alfredo poteva fermarsi con te per tutto il mese! Penso ai tanti momenti condivisi anche in Kenya, penso alla tua generosità, penso alle tue tante sofferenze di questi ultimi anni , penso a te, amica mia , mi mancherai tantissimo, troppo. Che il viaggio ti sia lieve". Tanti si stringono attorno ad Alfredo: "Carissimo amico mio, mi unisco al tuo dolore. Non dimenticherò mai la tua Antonella: un grande abbraccio". "Maestro ho appena saputo e non volevo crederci, ti sono vicino".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro