Ambra Angiolini ha scritto la prefazione dell’e-book
Ambra Angiolini ha scritto la prefazione dell’e-book
Un e-book che aiuta i riconoscere i sette volti della violenza di genere. E un’app gratuita che fornisce strumenti concreti per sfuggire alla spirale dell’odio. Tutte iniziative targate Fondazione Vodafone per l’altra metà del cielo. #ScrivoPerUnamica è la più recente: una raccolta di storie inedite, scaricabile gratuitamente dalla homepage di Fondazione...

Un e-book che aiuta i riconoscere i sette volti della violenza di genere. E un’app gratuita che fornisce strumenti concreti per sfuggire alla spirale dell’odio. Tutte iniziative targate Fondazione Vodafone per l’altra metà del cielo. #ScrivoPerUnamica è la più recente: una raccolta di storie inedite, scaricabile gratuitamente dalla homepage di Fondazione Vodafone e con la prefazione di Ambra Angiolini, firmate da Josephine Yole Signorelli in arte Fumettibrutti, Cristina Caboni, Cristina Chiperi, Clizia Fornasier, Giulia Muscatelli, Marzia Sicignano e Giada Sundas. Un collettivo che invita a scoprire i diversi volti della misoginia, dalla violenza fisica o sessuale al sopruso psicologico, domestico, economico fino allo stalking e al revenge porn.

I dati recenti suggeriscono che l’epidemia abbia esacerbato la situazione: tra marzo e giugno 2020 la Lombardia ha guadagnato il non invidiabile primato di essere la regione italiana con il maggior numero di chiamate effettuate al 1522, il 13,4% di telefonate complessive a livello nazionale, 2.055, raddoppiate rispetto allo stesso periodo del 2019. Proprio dallo scorso luglio Fondazione Vodafone ha promosso l’app gratuita Bright Sky, con la campagna #ChiedoPerUnAmica, sviluppata in collaborazione con Cadmi - Casa delle Donne Maltrattate - e Polizia di Stato. L’applicazione fornisce informazioni sui diversi tipi di violenza perché le donne possano prendere decisioni consapevoli su come gestire la propria situazione. C’è la mappatura dei servizi di supporto che si occupano di maltrattamenti a livello locale e nazionale, la chiamata rapida al 112 attivabile con un singolo tocco su ogni pagina dell’app, oltre a questionari per valutare il rischio di una relazione e per sfatare stereotipi e luoghi comuni sul fenomeno della violenza.

Annamaria Lazzari