Franca Caffa, chi è la manifestante che dialoga con il carabiniere

Ha 94 anni e da più di quaranta è uno dei volti storici della sinistra milanese

Franca Caffa, l'anziana manifestante che rimprovera i carabinieri
Franca Caffa, l'anziana manifestante che rimprovera i carabinieri

Milano, 29 gennaio 2024 – Novantaquattro anni e un “carattere rivoluzionario, critico, controcorrente, a volte spigoloso”. Così viene descritta sul sito del Cpomune di Milano Franca Caffa, l’anziana manifestante di 94 anni che al corteo pro Palestina di sabato 27 gennaio.

Durante la manifestazione, vietata dal prefetto, Franca Caffa ha dato vita all’insolito dialogo con un carabiniere diventato un caso per le parole del militare che ora rischia il trasferimento.

La domanda

"Cosa ha detto il presidente Mattarella?”, chiede la donna riferendosi al discorso in cui il Capo dello Stato ha invitato Israele a “non negare a un altro popolo il diritto a uno stato».

La risposta

Il militare gli risponde in tono deciso: "Con tutto il rispetto, signora, non è il mio presidente. Io non l’ho votato, non l’ho scelto, non lo riconosco”.

L’impegno

Franca Caffa, oggi 94enne, è uno dei volti storici della sinistra milanese. Nel 1979 fonda il Comitato Inquilini, una realtà che organizza anche corsi di italiano per stranieri, manutenzione degli appartamenti, doposcuola per i bambini e non solo.

Alle ultime elezioni cittadine, quelle del 2021, si candida per un posto in Consiglio comunale con la lista “Milano in Comune – Civica Ambientalista” che non riesce però a superare la soglia di sbarramento.

Negli ultimi anni, Caffa ha scritto diversi articoli e contributi per testate spesso occupandosi di diritto alla casa. Lo scorso ottobre, entra in polemica con il comune di Milano e chiede che il suo ritratto venga rimosso dal Murale dei Diritti realizzato nel quartiere Ortica.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro