Finisce la guerra della caserma. La casa della Finanza a Sant’Agata: "Prestigio e sicurezza nel territorio"

Firmato tra le parti il trasferimento a Cassina de Pecchi, la consegna delle chiavi fissata all’estate 2026 .

Finisce la guerra della caserma. La casa della Finanza a Sant’Agata: "Prestigio e sicurezza nel territorio"

Finisce la guerra della caserma. La casa della Finanza a Sant’Agata: "Prestigio e sicurezza nel territorio"

“Guerra della Finanza“, Cassina de Pecchi porta a casa la partita. Ieri mattina la firma ufficiale e a più mani dell’atto di intesa fra Comune e Fiamme Gialle alla caserma milanese di via Valtellina: la Tenenza della Guardia di Finanza di Gorgonzola traslocherà nella frazione cassinese di Sant’Agata entro il 2026. Atto d’impegno scritto, "che vincola le parti". Al trasferimento delle Fiamme Gialle l’amministrazione cassinese lavora da anni, e alla ristrutturazione dell’ex scuola che ospiterà la Tenenza ha vincolato quasi 3 milioni e ottocento mila euro di oneri dal piano ex Nokia. Alle critiche della minoranza, che contro questo maxi investimento ("un regalo pagato con i nostri soldi") ha protocollato proprio in questi giorni una mozione per il prossimo consiglio comunale, si era aggiunta la mossa a sorpresa dell’amministrazione comunale di Gorgonzola: una delibera d’indirizzo "per il mantenimento della caserma nella nostra città". Nel comune cassinese ormai nel pieno di una turbolentissima campagna elettorale si tira un sospiro di sollievo: "Finalmente concretizziamo la volontà politica che da tempo portiamo avanti - così la sindaca Elisa Balconi - . Siamo orgogliosi che Sant’Agata possa ospitare una Tenenza che conferirà prestigio e sicurezza a tutto il territorio. E che, ne siamo sicuri, avrà molteplici ricadute positive, in termini non solo di prestigio ma anche economici e di presidio". Erano presenti la sindaca Balconi e il suo vice Egidio Vimercati, ieri mattina, alla caserma milanese, dove sono stati ricevuti dal comandante provinciale delle Fiamme Gialle generale Francesco Mazzotta. Un breve "colloquio operativo" e poi la firma sull’atto, che ribadisce i reciproci impegni e di fatto esclude la possibilità di colpi di scena in zona Cesarini. La nuova caserma sorgerà in via XXV aprile nella ex Ipsia, pronta ai lavori di ristrutturazione, ampliamento e adattamento. A corredo degli impegni una bozza di cronoproramma: gara d’appalto per le opere entro il secondo semestre 2024, consegna dei locali nell’estate 2026, e poi il nuovo corso. Pronto ad approdare a Cassina, dopo decenni di permanenza in via Buonarroti a Gorgonzola, un gruppo di lavoro d’eccellenza: la Guardia di Finanza gorgonzolese è cavallo di razza nelle attività d’indagine sulle frodi fiscali dai grandi numeri, e affianca a un pool operativo un consolidato team storicamente specializzato in complesse attività investigative su false fatturazioni e riciclaggio di proventi illeciti. "Soddisfazione duplice - così anche il vice Vimercati - . Una caserma come questa porterà pregio e dinamismo all’intera città. E noi portiamo a casa un progetto importante, avviato dalla precedente amministrazione, portato avanti con convinzione sin dal nostro insediamento".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro