Faccia a faccia tra candidati: Boffi dà forfait, poi si trova l’accordo

Appuntamento venerdì all’auditorium Tilane in vista del ballottaggio di domenica e lunedì

Faccia a faccia tra candidati:. Boffi dà forfait

Faccia a faccia tra candidati:. Boffi dà forfait

Domani alle ore 21 al confronto organizzato dal Circolo Arci ci sarà solo Anna Varisco, la candidata del centrosinistra, che risponderà alle domande del pubblico. Il competitor Roberto Boffi ha infatti dato forfait al dibattito del centro anziani di Palazzolo Milanese e a quello del Cittadino, che sarebbe stato anche trasmesso sulla pagina Facebook del giornale. "Siamo convinti che sottrarsi al confronto e, soprattutto, alle occasioni di dialogo e apertura con i cittadini sia un fatto preoccupante che suscita perplessità su cui invitiamo tutti a riflettere", ha commentato la coalizione oggi al governo di Paderno.

"Ho aderito senza esitazione alle proposte, pensando che fossero un’occasione di scambio importante e doverosa per i cittadini - ha sottolineato Varisco -. Se si hanno degli impegni si spostano: ci sono delle priorità a cui non possiamo sottrarci. Credo che il momento del confronto sia un aspetto irrinunciabile, soprattutto in un momento di campagna elettorale come questo che ci porterà a breve a un ballottaggio che deciderà il futuro della città".

Boffi, candidato del centrodestra, aveva rilanciato. "La mia mancata partecipazione non indica mancanza di disponibilità come hanno cercato di far passare, tant’è che ho proposto alla candidata Varisco, confrontando le agende, di incontrarci venerdì come data alternativa". Giornate troppo piene. "Ho programmato l’agenda con numerosi appuntamenti per incontrare i cittadini". Infine, la stoccata. "Negli ultimi giorni la qualità della campagna elettorale è scaduta in tentativi di screditamento. Credo ancora che sia corretto proseguire fino alla fine, informando la cittadinanza su tutto quello che abbiamo intenzione di cambiare".

Buona la terza, si è trovato un punto di incontro per organizzare un dibattito prima del ballottaggio. Venerdì 21 giugno, come proposto da Boffi, alle 17 i due competitor si confronteranno all’Auditorium Tilane. “Spiace aver letto tante speculazioni riguardo questo episodio quando, di fatto, si è trattato di una semplice questione di coordinamento di agende. Sia io che Anna siamo supportati da comitati molto proattivi con tanti eventi ed incontri organizzati con i nostri elettori. Volevo trovare il modo di conciliare gli impegni – ha commentato il candidato del centrodestra -. Mi sono reso disponibile all'evento a Calderara lo scorso 30 maggio, siamo in netto vantaggio sul centrosinistra, perché dovrei sottrarmi ora? Spero che, da oggi, il confronto elettorale possa rapidamente tornare a occuparsi di temi più importanti e di rilievo per i nostri concittadini". Anche questa volta Anna Varisco sarà presente all’evento che avverrà a poche ore dalle votazioni, con il silenzio elettorale di lì a poco imminente. “Abbiamo accolto la proposta che ci è arrivata, venendo incontro alle esigenze degli altri, a conferma della nostra disponibilità all’ascolto e per una politica di dialogo, costruttiva e democratica. Per noi venerdì 21 giugno sarà un giorno importante perché si terrà anche la nostra festa di fine campagna, ma abbiamo deciso di confermare comunque la data proposta dalla controparte. Boffi mi ha contattata ieri telefonicamente, ribadendo, a causa dell’inderogabilità di alcuni suoi impegni, l’impossibilità di presenziare nelle date dei due confronti che erano stati proposti, proponendomi lo slot di venerdì come unico momento fattibile”. Varisco conferma la sua presenza anche al confronto con i cittadini di domani, mercoledì 19 giugno, al Circolo ARCI di Palazzolo Milanese alle 21, dove sarà sola. “Tutti i cittadini potranno pormi delle domande di persona sia mercoledì che venerdì e avranno modo di approfondire sui nostri canali social parti del programma partecipando in maniera proattiva ai sondaggi e proponendo domande. Crediamo sia importante dimostrare con la presenza continua la propria disponibilità, elasticità e serietà, in nome e per conto dei cittadini”.