Entra in vigore il piano sosta. Da marzo via alle strisce blu

A Novate Milanese tornano le strisce bianche nei parcheggi, parte il piano di sosta a pagamento. Opinioni contrastanti tra i residenti sulle nuove regole e sulle piste ciclabili in costruzione. Problemi con il rilascio dei pass residenti in alcune zone.

Entra in vigore il piano sosta. Da marzo via alle strisce blu

Entra in vigore il piano sosta. Da marzo via alle strisce blu

Nel parcheggio davanti alla ex Cifa tornano alcune strisce bianche. Per il Comune era tutto previsto. Dal primo febbraio è entrato in vigore il piano di sosta a Novate. Il pagamento dei parcheggi a colonnine sarà obbligatorio dal primo marzo. Sono tanti i parcheggi diventati a strisce blu e in alcune zone ai cittadini non è stato rilasciato il pass residenti. Da almeno un mese nel parcheggio di via Rimembranze tutti i parcheggi erano stati delineati dalle strisce blu, evidenti segnali della sosta a pagamento. Da qualche giorno invece una parte di questi sono tornati bianchi. La risposta arriva dal sindaco Daniela Maldini: "Era tutto già stabilito nel piano della sosta, la metà del parcheggio più vicino al centro libero e l’altra metà a pagamento". In questo momento Novate ha molti cantieri aperti in centro. Contestualmente la partenza del piano di sosta crea diverse opinioni tra i residenti. Chi è contento e appoggia la mobilità dolce e chi invece trova eccessivo il numero di piste ciclabili in costruzione.

A tutto questo si aggiungono le diverse situazioni del rilascio pass per residenti. In prossimità di un parcheggino da dieci auto non viene rilasciato il pass perché ci sono appunto dei posti auto liberi, che potranno però soddisfare un decimo delle richieste, gli altri abitanti dovranno andare a parcheggiare a pagamento o attivare il pass a pagamento. Lo stesso avviene nelle vie in cui sono stati tolti i parcheggi. Non essendo più presenti i posti per le automobili, non viene rilasciato il pass residenti e perciò si dovrà fare riferimento alle strisce blu, pagando ogni volta o acquistando il pass annuo.

D.F.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro