Diete speciali, premio agli aspiranti chef

Terza edizione del concorso regionale per diete speciali a Cinisello Balsamo: studentessa vince con hamburger di legumi, seguita da piatti creativi degli altri partecipanti. Giuria di esperti elogia professionalità e creatività dei concorrenti.

Diete speciali, premio agli aspiranti chef

Diete speciali, premio agli aspiranti chef

Un contest per valorizzare le eccellenze esistenti nei corsi di Tecnico di cucina negli istituti di istruzione e formazione professionale della Lombardia. Nelle cucine professionali della Fondazione Mazzini si è svolta la terza edizione del concorso regionale per diete speciali, destinato a evidenziare le competenze professionali indispensabili per la preparazione di piatti adatti ai commensali che hanno intolleranze e allergie alimentari. Tra ingredienti di stagione e del territorio, le scuole si sono sfidate sotto l’occhio di docenti e chef, che hanno assistito alle preparazioni e hanno poi assaggiato le creazioni che hanno unito gusto e benessere. La gara è stata vinta da una studentessa di casa. Al primo posto si è infatti classificata Michelle Carioscia che ha ricevuto un assegno del valore di 2mila euro. L’alunna della Fondazione Mazzini ha conquistato la giuria preparando un hamburger di legumi speziato al curry con un contorno di chips di barbabietola. Sul secondo gradino del podio è salito Fabio Vescovi dell’Accademia Formativa Martesana di Gongorzola che ha invece servito un petto di piccione in doppia cottura con purè di castagne, scalogno glassato ripieno di ragù di frattaglie, crema di piselli allo zenzero e polvere di caffè. Il terzo premio è andato, infine, a Mattia Milazzo della Fondazione Einap Lombardia di Vimercate: lo studente ha preparato dei filetti di trota con indivia belga brasata, noci di macadamia e salsa all’arancia amara. "I complimenti vanno a tutti i partecipanti che hanno dimostrato grande professionalità nella preparazione dei loro piatti – hanno commentato dalla Fondazione Mazzini -. Un sentito grazie alle scuole che hanno partecipato e creduto nel concorso e che aspettiamo il prossimo anno per una nuova sfida culinaria. Un ringraziamento speciale va anche al professor Francesco Malaspina, che ha creduto e fortemente voluto la realizzazione di questa iniziativa". In giuria l’associazione Solidus turismo i professionisti dell’ospitalità italiana, con Francesco Guidugli, Carlo Romito, Andrea Martinelli, Antonio Di Ciano.

Laura Lana

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro