Dall’ex Marchiondi al Cmr, i progetti degli studentati

La Giunta di Milano approva un assestamento di bilancio per investimenti in opere pubbliche, destinando fondi per la manutenzione stradale, la Galleria Vittorio Emanuele II e la trasformazione dell'ex Istituto Marchiondi in residenza per studenti universitari. La delibera prevede anche la realizzazione di un nuovo studentato in periferia sud.

Dall’ex Marchiondi al Cmr, i progetti degli studentati

Dall’ex Marchiondi al Cmr, i progetti degli studentati

Tredici milioni di euro per la manutenzione del manto stradale, cinque milioni per la manutenzione della Galleria Vittorio Emanuele II, sei milioni per la Casa e sei milioni per la bonifica dell’ex Istituto Marchiondi, destinato a essere trasformato in residenza per studenti universitari. La Giunta e il Consiglio comunale anticipano l’iter per l’approvazione dell’assestamento di bilancio, di solito in aula a fine luglio, con una manovra dedicata agli investimenti in conto capitale.

L’obiettivo fissato dall’assessore al Bilancio Emmanuel Conte (nella foto) è avviare le opere citate all’inizio, prioritarie per il 2024. La delibera approdata ieri nell’assemblea di Palazzo Marino amplia il Piano delle opere pubbliche 2024 approvato a dicembre con il bilancio di previsione, integrandolo e modificandolo: per finanziare le opere la Giunta ha stanziato 210 milioni di euro in più del previsto dall’avanzo di amministrazione: da 113,5 a 323,5 milioni di euro.

A proposito di nuove studentati, come la destinazione futura dell’ex Marchiondi, ieri l’Università Statale ha annunciato che Progetto CMR ha firmato la progettazione e la direzione lavori di un nuovo studentato in via Muzio Attendolo Sforza 8, periferia sud, il cui cantiere è stato recentemente avviato.

Il progetto prevede la riqualificazione dell’edificio già esistente per la realizzazione di uno studentato che, oltre a più di 200 posti letto in camere doppie e singole, possa ospitare al suo interno funzioni e servizi diversificati per gli studenti.

M.Min.