Condizioni sanitarie pessime. La polizia locale salva 22 gatti

A Rho la proprietaria viveva in un alloggio comunale e non riusciva a prendersi cura di tutti gli animali

Condizioni sanitarie pessime. La polizia locale salva 22 gatti
Condizioni sanitarie pessime. La polizia locale salva 22 gatti

I più piccoli hanno solo tre mesi. Quando il personale dell’Asl, carabinieri e agenti della polizia locale sono entrati nell’appartamento li hanno trovati nascosti dietro al divano, sotto le coperte e in altri angoli della casa. I più grandi erano nelle loro cucce. Tutti spaventati. Malnutriti, nessuno di loro sterilizzato ne tantomeno vaccinato. Vivevano in promiscuità e qualche gatta potrebbe essere gravida. Con loro c’era anche un cane. Ventidue gatti che vivevano in condizioni igienico sanitarie pessime, in un appartamento del centro di Rho, sono stati salvati dalla polizia locale e affidati alle cure dei volontari di Dimensione animale Rho. Il blitz è scattato dopo alcune segnalazioni arrivate al comando della polizia locale. Nell’appartamento, secondo quanto si è appreso, vive da tempo una persona in difficoltà economica (che ora potrebbe rispondere di maltrattamento di animali), ma pare che non abbia mai chiesto aiuto a nessuno e si prendeva cura dei gatti come poteva. "Il recupero è stato difficoltoso ed è stato possibile solo dopo ore e ore di pazienti e audaci tentativi da parte di una squadra di nostri volontari e di Andrea del canile sanitario di Sedriano - si legge in un post di Dimensione animale -. Ora sono tutti al sicuro. I più piccoli hanno bisogno di cure specifiche. Faremo tutti gli accertamenti per escludere malattie".

Nel frattempo i mici dovranno rimanere isolati dagli altri gatti ospiti nel gattile di via Turati e saranno monitorati per alcuni giorni. Per l’associazione che gestisce il gattile, all’interno di un container provvisorio in attesa della nuova struttura, si tratta di uno sforzo economico e organizzativo importante. Oltre ai 22 gatti appena arrivati, i volontari si prendono cura di altri 31 mici. "Chi volesse aiutarci - spiega Paola Barbieri, presidente di Dimensione animale Rho - può farlo donandoci cibo, sabbietta agglomerante, front line spray e nemex, venendoci a trovare in gattile o facendo una donazione sul C.C. n. 18432 intestato a Dimensione Animale IBAN: IT80R0503420504000000018432".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro