"Con la luce negli occhi” a Milano: Artisti emergenti nel nome di Michele Cea

Torna "Con la luce negli occhi", manifestazione artistico-culturale in ricordo di Michele Cea, con premio e sostegno a giovani artisti. 9 giorni di incontri, presentazioni e proiezioni a Milano, con vernissage sabato e proclamazione dei vincitori.



"Con la luce negli occhi” a Milano: Artisti emergenti nel nome di Michele Cea

"Con la luce negli occhi” a Milano: Artisti emergenti nel nome di Michele Cea

Torna “Con la luce negli occhi“, la manifestazione artistico-culturale organizzata in ricordo di Michele Cea, giovane talento scomparso a soli 27 anni, nel 2015. Nel suo nome è nato un Premio e si dà voce - e sostegno economico - a giovani artisti, italiani e stranieri. Saranno loro i protagonisti da sabato al 17 settembre a Milano, nello Spazio “Ex Fornace Gola” dell’Alzaia Naviglio Pavese. La kermesse è organizzata dalla Fondazione Michele Cea Ets, con il contributo di Fondazione Cariplo, Anteprima design e molti alleati, dal liceo artistico di Brera all’Accademia delle Belle Arti di Agrigento. Nove giorni di incontri, presentazioni e proiezioni gratuite in cui artisti, fotografi, scrittori, attori, registi avranno modo di farsi conoscere. Sabato il vernissage, alle 18, con l’attore e critico d’arte Michele Franco. Sarà presente anche Alfonso Borghi, noto artista contemporaneo e maestro cui è stata dedicata la copertina del Catalogo di Arte Moderna 58 e che, in segno di amicizia e stima, ha deciso di donare alla Fondazione Michele Cea una sua opera, che rimarrà in esposizione per tutta la durata della manifestazione.

Nel corso del vernissage verranno presentate le opere dei 12 artisti arrivati in finale e verranno proclamati i tre vincitori. Oltre ai riconoscimenti in denaro di 3.000, 1.000 e 500 euro, i primi tre verranno premiati con mostre e pubblicazioni su riviste e cataloghi di arte. Inoltre, grazie alla partnership con l’azienda italiana Hoken Tech, tutti e 12 gli artisti avranno la possibilità di digitalizzare gratuitamente in Nft (non-fungible token) la propria opera. Tra le novità di questa edizione, la proiezione - giovedì prossimo - del Cortometraggio “Tagliamo corto: non ci bastano le briciole“, dedicato al quartiere milanese della Barona (foto).

Si.Ba.