Case popolari, l’impegno per via Giolitti: "Ascensore riparato entro fine aprile"

Un mese fa l’appello del Gruppo Accoglienza Disabili e degli inquilini con invalidità e disabilità. Ora la garanzia di Aler e Regione: a marzo i pezzi di ricambio, intervento concluso il mese successivo. .

Aler Milano e l’assessorato alla Casa di Regione Lombardia si impegnano a riparare l’ascensore del condominio di via Giolitti 8, nel quartiere di Sant’Eusebio, "entro la fine di aprile". Una scadenza non proprio ravvicinata, a dire il vero: gli inquilini dovranno patire altri due mesi e mezzo di disagi. Ma è comunque meglio avere una scadenza che non averne alcuna, come è avvenuto fino ad ora.

Il riferimento è a quanto denunciato su queste pagine dall’associazione Gruppo Accoglienza Disabili (Gad), attiva da decenni in quartiere, e dagli stessi inquilini poco meno di un mese fa, per l’esattezza il 16 gennaio. Quell’ascensore, l’unico che possa servire gli 8 piani del condominio di via Giolitti, è infatti fuori uso già dal 13 ottobre scorso a causa di un incendio "doloso", secondo quanto affermato da Aler. Peccato che ancora a metà gennaio – quindi a distanza di tre mesi – agli inquilini non fosse stata data alcuna notizia certa sui tempi di riparazione e di riattivazione dell’elevatore. Anzi, Aler Milano aveva affisso un cartello dal contenuto quantomeno irrituale: vi si spiegava, infatti, che la riparazione avrebbe richiesto "diversi mesi".

Già, "diversi mesi", nessuna quantificazione esatta, nessuna tempistica certa: un capolavoro di pressapochismo. Abbastanza per esasperare gli inquilini, alcuni dei quali costretti sulla sedia a rotelle a cauda di invalidità o disabilità e quindi obbligati a restare in casa e a stravolgere la propria quotidianità perché, come non bastasse, le scale del condominio Aler non sono dotate di piattaforme o di altri impianti per le persone con disabilità o che abbiano difficoltà o limitazioni motorie. Da qui la denuncia un mese fa. Da qui, ora, l’impegno: "A marzo saranno consegnati i materiali e la componentistica necessaria a riparare l’ascensore e l’intervento sarà concluso entro la fine di aprile". Questo è quanto hanno assicurato a Il Giorno sia dall’assessorato alla Casa della Regione sia da Aler Milano.

Lina Lomuscio, presidente dell’associazione Gad, a questo punto solleva un altro tema: "Spero fortemente che a fine aprile l’ascensore sia davvero funzionante. E spero, anzi chiedo, con altrettanza forza che Aler applichi a tutti gli inquilini di via Giolitti 8 uno sconto sulle spese condominiali proprio alla luce dello stop prolungato dell’ascensore. Ammesso torni ad essere funzionante a fine aprile, parliamo di un disagio protrattosi per sei mesi: non uno scherzo".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro