Case popolari: 58 milioni per le bollette

Regione Lombardia ha approvato una delibera che prevede un contributo di 58 milioni di euro per aiutare i residenti in case popolari a pagare le bollette. Fondi europei per contrastare la povertà energetica. Beneficiari: ISEE < 15.000 €.

Un contributo da 58 milioni di euro per aiutare chi vive nelle case popolari a far fronte alle bollette. Saranno erogati grazie ai fondi europei contro la povertà energetica e destinati direttamente agli inquilini durante il triennio 2024-26. Chi ha un reddito Isee inferiore ai 15mila euro ed è residente in un immobile di edilizia popolare potrà ottenere un sostegno fino al 50% dell’importo delle bollette. La delibera è stata approvata da Regione Lombardia e potrà interessare anche le case popolari milanesi di proprietà comunale. Contestualmente sono stati deliberati altri 12 milioni di euro per progetti specifici delle Aler e dei comuni.

"Il sostegno dell’Europa per il contrasto della povertà energetica è naturalmente una buona notizia che andrà ben presidiata nelle fasi attuative – sottolinea Pierfrancesco Maran, assessore alla Casa –. In passato la Regione ha utilizzato questi fondi europei solo per i cittadini che abitano in palazzi di loro proprietà e non per tutte le case popolari, ed è una cosa che non deve ripetersi perché questi fondi l’Europa li ha dati per progetti legati a tutte le case popolari, non solo quelle di proprietà regionale".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro