Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

Caro bollette: a Cesano presentate 240 domande per il bonus

La crisi colpisce le famiglie. Le risorse non utilizzate per le richieste respinte saranno destinate a un nuovo bando

L’alto numero di domande arrivate in Comune per beneficiare del “bonus bollette“ è un indicatore di come la crisi e gli aumenti a fine mese abbiano messo in crisi tante famiglie. Sono 240 le domande presentate per ottenere il contributo per pagare le bollette (luce, acqua e gas). Di queste, 181 sono state accolte, le altre sono state respinte per mancanza di requisiti. Si tratta dell’ultima tranche di quasi 60mila euro dei complessivi 118mila euro messi a disposizione dal Comune a sostegno delle famiglie in difficoltà. Il contributo è stato erogato tenendo conto dell’Isee e dei componenti del nucleo famigliare: genitori single con minori a carico, famiglie con bambini fino ai 3 anni e per nuclei con persone con disabilità o invalidità.

Le risorse che non sono state utilizzate per le domande respinte saranno destinate a un nuovo bando che verrà presto pubblicato. "Le conseguenze della pandemia – commenta l’assessore al Welfare Mara Rubichi (nella foto) – e le recenti drammatiche vicende internazionali richiedono interventi più mirati a supporto delle emergenti difficoltà che i cittadini si trovano a fronteggiare. Per questo abbiamo erogato un contributo per rendere meno impattante il caro bollette soprattutto in questa fase molto delicata". D’accordo anche il sindaco Simone Negri: "La crisi e l’emergenza energetica frutto anche della guerra in Ucraina richiedono risposte strutturali non più rinviabili, perché a farne le spese sono non solo i cittadini più fragili, ma ormai una più ampia fetta di famiglie, di attività artigianali e produttive. Il bonus bollette, che riproporremo al più presto cercando di ampliare la platea di cittadini che ne potranno beneficiare, è un intervento importante e doveroso ma è evidente come di fronte all’impennata dei prezzi non possa bastare. Governo e Regione Lombardia devono urgentemente correre ai ripari". Francesca Grillo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?