NICOLA PALMA
Cronaca

Dovrà restare in carcere fino al 18 novembre 2043: chi è Patrizia, la borseggiatrice seriale arrestata in Barona

Milano, la 29enne bosniaca, al secondo mese di gravidanza, è stata portata alla Mangiagalli e poi a San Vittore per un cumulo pene legato a furti e scippi

Gli agenti della Volante hanno fermato la 29enne durante un controllo di ordinanza

Gli agenti della Volante hanno fermato la 29enne durante un controllo di ordinanza

Fine pena: 18 novembre 2043. Giovedì mattina, gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale della Questura hanno arrestato la ventinovenne bosniaca Patrizia Hamidovic, borseggiatrice seriale che deve scontare 20 anni e un mese di reclusione per un cumulo pene legato a una serie di condanne per furti, borseggi e rapine.

Il controllo alla Barona

Attorno alle 10, la donna, che stava camminando in via Voltri, si è subito girata appena si è accorta della presenza della Volante in strada. A quel punto, i poliziotti si sono insospettiti e hanno deciso di fermarla per un controllo: dagli accertamenti nelle banche dati delle forze dell'ordine, sono emersi i tantissimi precedenti per reati contro il patrimonio, con relative condanne ormai passate in giudicato. Per questo, gli investigatori di via Fatebenefratelli hanno eseguito l'ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Milano il 7 giugno 2023.Alla Mangiagalli e poi a San Vittore

La ventinovenne, che non si è avvalsa della possibilità di contattare il consolato né di quella di avvisare i parenti dell'arresto, ha riferito di essere al secondo mese di gravidanza: i poliziotti l'hanno quindi accompagnata alla Mangiagalli per un controllo medico, per poi trasportarla in carcere a San Vittore.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro