Assalto a Milano: turista difende Rolex, rapinatore finisce in cella

Un turista americano è stato aggredito da un rapinatore libico a Milano. I carabinieri sono arrivati in tempo per fermare l'aggressore e il turista non ha riportato ferite.



Assalto a Milano: turista difende Rolex, rapinatore finisce in cella

Assalto a Milano: turista difende Rolex, rapinatore finisce in cella

Le urla per chiedere aiuto. La strenua resistenza per difendere il suo orologio dall’assalto di un rapinatore. Poi l’arrivo dei carabinieri e le manette per l’aggressore. Il raid è andato in scena attorno alla mezzanotte di ieri in viale Gorizia angolo via Vigevano, a due passi dalla Darsena. Stando a quanto ricostruito dai militari del Radiomobile, un ragazzo nordafricano, poi identificato per un ventiquattrenne libico con diversi precedenti di polizia, si è avventato all’improvviso contro un turista americano che stava trascorrendo la serata in zona Navigli e gli ha afferrato il polso sinistro per sfilargli il Rolex. Lo statunitense si è opposto al tentativo di rapina, richiamando poi l’attenzione di alcuni passanti.

Proprio in quei secondi stava passando da quelle parti un equipaggio del pronto intervento: i carabinieri si sono accorti di quello che stava succedendo e hanno inseguito a piedi il ventiquattrenne, riuscendo a fermarlo dopo poche centinaia di metri. Il giovane libico è stato portato in camera di sicurezza, in vista della direttissima. Il turista non ha riportato ferite.