FRANCESCA GRILLO
Cronaca

Apre a Corsico la Casa di comunità "Obiettivo completare il personale"

La struttura ospita diversi servizi dall’ambulatorio infermieristico al punto prelievi, al consultorio e alla “continuità assistenziale“

Migration

di Francesca Grillo

Dopo Passirana e Bollate, l’Asst Rhodense ha attivato anche a Corsico la Casa di comunità, un punto di riferimento sanitario per i cittadini del territorio. Alcuni locali della sede del poliambulatorio di via dei Lavoratori sono stati rimessi a nuovo per ospitare i servizi. "All’interno della Casa della comunità – ha spiegato Angelo Garavaglia, direttore del distretto corsichese dell’Asst – lavora un team di operatori, tra medici specialisti, infermieri di famiglia, professionisti della salute, medici di medicina generale, assistenti sociali e personale amministrativo. Sono presenti diversi servizi e vengono svolte numerose attività".

Il polo è strutturato con diverse novità, a partire da un punto unico di accesso in cui accogliere il paziente e sale per i medici di base che, si spera, arriveranno presto, per rispondere a un bisogno sempre più urgente. E ancora, nella Casa di comunità è presente un ambulatorio per i servizi infermieristici, punto prelievi, consultorio, servizi di scelta e revoca e rilascio esenzioni e, in futuro, la continuità assistenziale, ex guardia medica (ora in via Marzabotto), che avrà un accesso dedicato, secondo il progetto presentato durante l’inaugurazione da Alessandra Vecchio, coordinatrice infermieristica e Loredana Viviano, dirigente dello sviluppo del polo territoriale, insieme ai vertici di Asst Rhodense. Insomma, la struttura c’è, così come gli spazi e l’organizzazione, che sarà gestita dall’interno della Centrale operativa territoriale. Mancano, almeno per ora, le adeguate risorse umane, tra infermieri, medici e specialisti che, si spera, arriveranno man mano per rendere la Casa di comunità davvero un punto di riferimento sanitario. "Con l’attivazione a Corsico – commenta il direttore generale dell’Asst Rhodense, Germano Maria Uberto Pellegata – prosegue il percorso verso una organizzazione sempre più vicina al cittadino, per una presa in carico dei bisogni sociosanitari delle persone". Un obiettivo fondamentale per il sindaco Stefano Martino Ventura, che ringrazia "Regione Lombardia e i vertici di Asst Rhodense per il lavoro che abbiamo fatto insieme in questi mesi".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro