Appello di 43 associazioni: "Il GruBrìa al Parco Nord"

L’elenco delle adesioni è stato consegnato al sindaco di Cinisello Balsamo "Servono struttura tecnica e risorse capaci di meglio occuparsi di quei territori" .

Appello di 43 associazioni: "Il GruBrìa al Parco Nord"
Appello di 43 associazioni: "Il GruBrìa al Parco Nord"

Alcune associazioni di Cinisello hanno deciso di costituire un comitato per lanciare l’appello per "un grande parco per la città". Hanno iniziato a raccogliere le adesioni e a scrivere una proposta, che preveda che le aree cittadine del Parco GruBrìa (in passato parco del Grugnotorto) vengano trasferite sotto la gestione di un parco regionale come il Parco Nord Milano, "che avrebbe struttura tecnica operativa e risorse economiche capaci di meglio occuparsi di quei territori". Così, ieri pomeriggio, una rappresentanza del neonato comitato si è presentata in municipio per consegnare il faldone al sindaco Giacomo Ghilardi. "In appena due settimane abbiamo raccolto le adesioni di 43 associazioni ambientaliste e del terzo settore e altre ancora si stanno aggiungendo – hanno sottolineato Maria Segurini di Legambiente Cinisello e Roberto Giordano di Slow Food Nord Milano –. Il consenso è stato unanime e oltre le nostre aspettative". Il territorio cinisellese del GruBrìa è costituito da circa 2 milioni di metri quadri. Si tratta di un parco locale di interesse sovracomunale, una forma statutaria che non blinda il futuro del polmone verde, che si estende su 10 Comuni.

"Per noi è prima di tutto un problema ambientale e poi burocratico – ha spiegato Segurini –. Non vogliamo che la funzione attuale venga erosa, avendo garanzie da prossime invasioni cementizie o stradali". Le adesioni dimostrano che il tema è sentito: si chiede, quindi, all’amministrazione di adottare tutte le azioni necessarie a salvaguardia e protezione del GruBrìa. "Rispondiamo positivamente a questo appello e concordiamo sull’esigenza di tutelare le aree verdi, per impedire possibili speculazioni – ha commentato il sindaco Giacomo Ghilardi –. Per noi l’iter parte da adesso. Tra i primi atti del 2024 ci sarà quindi la convocazione di un consiglio comunale per trasferire le aree di nostra pertinenza, tutte quante, al Parco Nord Milano, che ha competenze e visione specifiche". Il dialogo è partito anche fuori dal palazzetto comunale. "Abbiamo già interloquito con il Parco Nord ma anche con la Regione, che spinge proprio per la nascita di parchi con una gestione di questo tipo".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro