Pucci e l’Ambrogino delle polemiche: l’abbraccio con La Russa e poi il premio. “Se ho offeso qualcuno mi scuso”

Milano, il comico ha ricevuto la benemerenza cittadina ma conferma le critiche all’Amministrazione: “Su Area C a 7,50 euro il sindaco Sala sbaglia”

Andrea Pucci sul palco del teatro Dal Verme per gli Ambrogini d'oro 2023
Andrea Pucci sul palco del teatro Dal Verme per gli Ambrogini d'oro 2023

Milano – È uno degli Ambrogini più discussi degli ultimi anni ma il comico Andrea Pucci (vero nome Andrea Baccan, 58 anni) tira dritto:  “Ci sono state polemiche? Non me n’ero accorto – ha detto entrando al Teatro Dal Verme per la cerimonia di consegna delle benemerenze cittadine – La polemica rimane una polemica indipendentemente da quello che si vuole esprimere. Io l’accetto e vado a ritirare il mio premio, onorato della mia carriera e di quello che ho fatto”.

L'abbraccio tra Pucci e Ignazio La Russa prima della consegna dell'Ambrogino d'Oro 2023
L'abbraccio tra Pucci e Ignazio La Russa prima della consegna dell'Ambrogino d'Oro 2023

Con La Russa

Dentro al teatro, quando è stato chiamato il suo nome, Pucci si è alzato, ha salutato il pubblico, ha abbracciato il presidente del Senato Ignazio La Russa seduto in prima fila e poi è salito sul palco. Prima di ricevere la benemerenza ha scambiato anche qualche battuta con il sindaco Giuseppe Sala.

Andrea Pucci con Silvia Sardone prima della cerimonia degli Ambrogini d'oro 2023
Andrea Pucci con Silvia Sardone prima della cerimonia degli Ambrogini d'oro 2023

Le accuse di sessismo   

Prima di entrare al Dal Verme, il comico – la cui candidatura è stata avanzata dalla leghista Silvia Sardone – si è poi difeso dalle accuse che gli sono state rivolte in merito ad alcune sue battute sessiste. “Prendo le distanze completamente da tutto ciò che mi è stato attribuito, perché credo che la sessualità di ogni persona debba essere interpretata liberamente. Quindi se ho detto involontariamente nei miei spettacoli, visto che faccio il comico, e posso aver anche soltanto offeso qualcuno, chiedo scusa”.

Andrea Pucci con la compagna Priscilla Prado prima della cerimonia
Andrea Pucci con la compagna Priscilla Prado prima della cerimonia

Le critiche a Sala

Pucci è poi tornato anche sul “rapporto complicato” con il sindaco di Milano Giuseppe Sala e la sua Amministrazione attaccata più volte sul fronte viabilità e sicurezza. “Con Sala – ha detto – non sono stato molto critico, ho detto che ci sono dei motivi per cui secondo me l'amministrazione commette degli errori. Non è una critica ma un dato di fatto; secondo il mio parere personale. Secondo me non c’è più quella Milano dei milanesi. È una città che sta crescendo vertiginosamente e bisogna rimanere all'altezza, anche con l'amministrazione. Se privi la gente della possibilità di visitare il centro, dando un'imposizione di 7,5 euro come Area C, la gente difficilmente va a visitare il nostro meraviglioso centro. È una cosa che soggettivamente non mi piace”. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro