FULVIO D’ERI
Cronaca

Ancora Rossetti. Il pilota di Tirano ingrana la quinta

Un’altra prova di forza al volante della Skoda Fabia "Sono felice: decisivo l’allungo nella prima giornata".

Ancora Rossetti. Il pilota di Tirano ingrana la quinta

Ancora Rossetti. Il pilota di Tirano ingrana la quinta

Luca Rossetti vince la Coppa Valtellina numero 67 e cala il pokerissimo. Il driver, friulano di nascita ma ormai valtellinese di adozione abitando a Tirano, ha vinto infatti ieri per la quinta volta al volante della Skoda Fabia numero 1 (gommata Michelin) con al suo fianco per la prima volta Debora Fancoli: ora nella classifica dei plurivincitori del prestigioso rally valtellinese è terzo a una lunghezza dai leader Mario Stagni e Andrea Perego. Ieri, nelle ultime prove disputate sotto la pioggia, Rossetti ha controllato la situazione. Gli avversari gli sono stati sempre alle calcagna, peraltro senza mai avvicinarsi realmente, ma Rossetti, conquistando 6 prove speciali su 10, ha vinto in maniera piuttosto netta, staccando di 18’’5 un ottimo Manuel Bracchi, anche lui su Skoda Fabia e navigato da Silvia Rocchi (gommata Pirelli), e con 26’’3 sul reggiano Davide Medici su Citroen C3 Rally2 (gommata Pirelli), navigato da Daniele De Luis. Giù dal podio per meno di 10’’ Nicholas Cianfanelli, con a fianco Jacopo Innocenti, davanti all’equipaggio sondriese composto da Gianluca Varisto e Ramon Baruffi, staccati di 44’’3 dal leader e bravi a precedere il varesotto Miele, sesto a 47’’9 dopo una penalità di 20’’.

Avanti dopo aver vinto la PS1 di Castello, Rossetti ha ottenuto il miglior tempo anche sulle PS2 di Carona, sulla PS3 "Valmalenco Show" e sulla P4 di Castello, lasciando a Bracchi la vittoria della P5 in notturna di Carona ma andando al "riposo" con 13’’9. Il successo a Trianga nella PS 6 ha portato il vantaggio a 17’’7 e di lì in poi il driver tiranese ha controllato lasciando a Edoardo Spagnolatti la prova di "casa" nella sua Berbenno e a Miele la PS 8 "Valmalenco Show" e la PS 9 di Triangia prima di ribadire la sua forza vincendo la PS conclusiva a Berbenno, a pari merito con Bracchi. "Sono felice per questo successo – le prime parole di Rossetti – il mio quinto. Nella prima giornata ho allungato sui rivali e oggi (ieri per chi legge ndr), viste anche le condizioni meteo avverse, ho cercato di controllare: è andata benissimo".