Quotidiano Nazionale logo
23 mar 2022

All’Europa serve un’unione strutturale

riccardo
Cronaca

Riccardo

Riccardi

Difficile nei momenti di angoscia ragionare con razionalità. Bisogna agire per dare aiuti concreti ad una nazione giornalmente orbata di vite umane, infrastrutture e case. L’Europa deve mantenere il sangue freddo cominciando a riflettere sul dopo. Quali saranno i rapporti con gli Usa? Quale sua politica verso il suolo europeo dove insiste anche la Russia? E i paesi di questa limitrofi, buona parte membri nella Nato, quale futuro avranno? Di pace o di belligeranza, speriamo latente, che investirebbe tutto il Vecchio Continente? L’Europa è atlanticamente riconoscente agli yankee che l’hanno liberata dal nazismo e l’hanno riparata dalla guerra fredda vs. Urss. All’epoca nemico presente nelle linee amiche con i partiti rossi. Dopo la seconda guerra mondiale, grazie alla sagace politica del presidente Reagan che organizzò le strategie future, Washington vinse la guerra fredda. Perdute le altre, alle quali vanno aggiunte le procurate instabilità medio-orientali. Per la miopia di seminare democrazia Usa, peraltro imperfetta, in terreni non adatti. L’America è giano bifronte. Una faccia economica, finanziaria e ludica nelle città simbolo. New York in primis. Un’altra commerciale con il dollaro, alto o basso che sia, dominante per imporre un colonialismo nella forma capitalistico ma nella sostanza monopolistico. Abbiamo poi la Cina, una volta paese terzo, ora potenza economica alla avanguardia nelle energie alternative anche nucleari. La Russia non fu aiutata nel post-sovietismo. Umiliata da oltreoceano. Il suo popolo, mancante di capacità contrattuale democratica, pagherà un alto prezzo. La Ue si è compattata congiunturalmente. Ma per essere presenti e dire la propria nel mutevole clima geopolitico è necessaria una unione strutturale. Le sanzioni saranno devastanti in modo asimmetrico. E già si avvertono i distinguo. Non sono affari miei le tue disgrazie. Ma poi?

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?