Bollate, il Natale dei secoli passati rivive a Villa Arconati

Domenica 26 novembre rievocazione storica Settecentesca nella splendida residenza

Una rappresentazione in costumi d'epoca a Villa Arconati

Una rappresentazione in costumi d'epoca a Villa Arconati

Come si viveva il periodo dell'Avvento e il Natale a Villa Arconati nei secoli scorsi? Domenica 26 novembre i visitatori avranno la possibilità di rivivere questi momenti con rievocatori de "Il tempo ritrovato". Dalle 11 alle 18 saranno proposte scene di vita conviviale del Settecento, di metà Ottocento, dello stile impero, della fin de siècle con personaggi, allestimenti, oggetti ispirati alle tradizioni natalizie delle varie epoche. Tradizioni che forse sono andate perdute e che riprenderanno vita sul 'filo della storia'. Come per esempio il fatto che nel Settecento si festeggiava il Capodanno più Natale. E che l’albero di Natale si usava solo nei paesi del nord e che venne introdotto solo nella metà dell’Ottocento. Sarà possibile scoprire quale era il gioco più in voga alle tavolate natalizie a fine Seicento. Nella Sala Museo saranno proposti i balli tipici del Natale nel Risorgimento, realizzati partendo dallo studio dei Manuali di Danza dell'800. Chi lo desidera potrà cimentarsi nelle danze, guidati dai rievocatori del Circolo Società di Danza Monza e Brianza.(L’attività di rievocazione è gratuita per il pubblico, previo acquisto del biglietto d’ingresso a Villa Arconati. Storia, ma non solo. Il Natale nella piccola Versailles alle porte di Milano è scandito anche da altri momenti come i laboratori creativi dedicati ai bambini, che si svolgono tutte le domeniche. Il 26 novembre dalle 11.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 16 i bambini realizzeranno delle maschere uniche a forma di pupazzo di neve, renna o Babbo Natale per diventare loro stessi in questi personaggi. I laboratori sono gratuiti ma il bambino deve essere accompagnato, anche durante lo svolgimento dell’attività. Prenotazione consigliata, in quanto l’attività è disponibile fino ad esaurimento materiale. Da non perdere l'esposizione di presepi artigianali e le passeggiate botaniche alla scoperta della ricchezza naturale del Giardino.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro