Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 feb 2022

Turni di notte in Autogrill Dagli addetti ancora "no"

Bocciata la proposta di accordo della società per l’area di servizio Somaglia. La Cgil: "Stare da soli anche solo per due ore non risolve il problema"

16 feb 2022
paola arensi
Cronaca
L’intesa saltata prevedeva pure il «trasferimento discriminatorio» di 7/8 lavoratori
L’intesa saltata prevedeva pure il «trasferimento discriminatorio» di 7/8 lavoratori
L’intesa saltata prevedeva pure il «trasferimento discriminatorio» di 7/8 lavoratori
L’intesa saltata prevedeva pure il «trasferimento discriminatorio» di 7/8 lavoratori
L’intesa saltata prevedeva pure il «trasferimento discriminatorio» di 7/8 lavoratori
L’intesa saltata prevedeva pure il «trasferimento discriminatorio» di 7/8 lavoratori

di Paola Arensi I lavoratori dicono "no" alla proposta di accordo della società Autogrill in merito all’eliminazione dei turni di lavoro in notturna nell’area di servizio di Somaglia. Il problema era stato sollevato a fine anno dopo una rapina, quando una dipendente, che si trovava dietro al bancone da sola mentre tre malviventi saccheggiavano il sito, si era sentita male. Il tema era stato trattato dai sindacati in passato e prima del Covid era stata ottenuta l’eliminazione del turno in solitaria. Poi però la società l’aveva ripristinato. Due dipendenti con poco lavoro, secondo i vertici, in quel frangente costavano troppo. "Ma anche dopo il ritorno del lavoro alla normalità, è stato mantenuto il monoaddetto notturno", ribadiscono i sindacati. Una situazione che è stata definita "fonte di stress, segnalato, dopo un questionario, alle autorità competenti", tamponata a partire dal periodo delle festività natalizie 2021 quando, dopo i primi tavoli con Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, era stata trovata una soluzione temporanea. Si trattava di sovrapporre i turni di due dipendenti alla volta per quasi l’intera notte, lasciandoli soli soltanto due ore (anche se qui qualcuno lamentava il pericolo di smontare dal servizio nelle ore più buie). Ora è invece saltata la firma dell’accordo previsto in questi giorni e si ipotizzano anche ulteriori azioni di protesta. Le segreterie territoriali si sono trovate davanti il "no" deciso dei lavoratori e non hanno firmato nulla. "Non vogliamo che una condizione di sicurezza e tutela della vita dei lavoratori coinvolti si trasformi in un mero problema di sostenibilità economica", incalzano. "La proposta di accordo avanzata da Autogrill aggira e non risolve il problema del lavoro notturno in solitaria – testimonia il sindacalista Ivan Cattaneo – L’accordo che ci è stato proposto è centrato sulla regolamentazione del lavoro notturno e non sulla sua abolizione e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?