Quotidiano Nazionale logo
26 gen 2022

Lodi, una borsa di studio alla Bocconi per giovani donne

L'obiettivo di Soroptimist è dare opportunità di crescita professionale

paola arensi
Cronaca
Da sinistra Alessandra Calcagno e Cristina Sordi di Soroptimist Lodi
Alessandra Calcagno e Cristina Sordi di Soroptimist Lodi

Lodi, 26 gennaio 2021 - Alessandra Calcagno Vittadini di Soroptimist International di Lodi, attuale presidente, e Cristina Sordi, segretaria, hanno spiegato che, per il terzo anno consecutivo, il club lodigiano finanzierà una borsa di studio da 12mila euro (forse anche due) per giovani lodigiane. L’Associazione mondiale di donne impegnate in attività professionali e manageriali intende offrire, quindi, il corso di tre giorni, “Leadership e genere-Una sfida sostenibile”, da svolgersi nella prestigiosa Università Bocconi di Milano, a chi ha voglia di farsi valere nel mondo del lavoro. L’iniziativa è stata illustrata nella sala di Uni tre Lodi, gentilmente concessa per l’occasione. “Vogliamo dare un’educazione di qualità, proposito che è anche uno degli obiettivi Onu, del 2030, per lo sviluppo sostenibile – ha ribadito la presidente - . Noi ci muoviamo in diversi ambiti, anche per ambiente e città. E ancora una volta vogliamo offrire alle giovani laureate l’opportunità di riflettere su cosa significa leadership femminile, valutando interpretazioni differenti di questo concetto. Soprattutto in un mondo in cui ci sono differenze e spesso le donne finiscono ai margini del settore lavorativo”. Si propone, quindi, un itinerario di tre giorni, una crescita personale per consentire di avere informazioni sulle cause dell’esclusione del genere femminile nel mondo del lavoro e sui limiti che, la maggior parte delle donne, incontra. Alla ricerca di soluzioni oggettive e soggettive. Uno dei punti del programma è occuparsi di rigidità e stereotipi sul genere. Non in tutte le aziende, infatti, la donna è tenuta nella giusta considerazione o viene valorizzata. Questo, spesso, nonostante le sue capacità.

“Avendo fiducia nelle capacità soggettive di riconoscere e interpretare queste problematiche, sfruttando le proprie capacità e peculiarità per rimediare, è invece possibile farcela – ribadisce -. Imparando a fidarsi delle risorse interiori, si ottiene già moltissimo. Una volta messo a fuoco un progetto di leadership, inoltre, è importante saperlo comunicare. E il corso insegna quindi anche a comunicare in modo efficiente, facendo network, ciò che si è, senza cadere in un’autocelebrazione”. Nel programma sono anche proposti ruoli femminili di donne che sono riuscite nel lavoro (questo promuove l’autostima). Giovani che hanno realizzato star up e raccontano la propria esperienza, diventando quindi il perno da cui partire per riscattarsi. La presidente conclude:”Spesso, trasportate dagli eventi, non facciamo quello che ci piace davvero. E’ bello anche il confronto con donne ambiziose e intraprendenti. L’unione è fondamentale per crescere”. Per aderire o per informazioni scrivere a lodi@soroptimist.it entro il 28 febbraio. Per trovare i moduli necessari, visitare il sito Internet www.soroptimist.it, sezione bandi. L’opportunità è aperta a tutte le lodigiane, da San Donato alle porte di Piacenza. E’ però necessario aver conseguito una laurea specialistica o magistrale e avere al massimo 28 anni. Occorre anche la conoscenza della lingua inglese. La prima edizione sarà il 25,26, 27 maggio, la seconda il 15,16, 17 giugno, la terza dal 29 giugno al 1 luglio 2022 e le interessate possono indicare una preferenza. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?