Scuole superiori sicure. Cantieri in quindici plessi

Tutti gli interventi programmati dalla Provincia con i 56 milioni di Pnrr. I lavori dovranno essere conclusi entro il 31 marzo del 2026.

Scuole superiori sicure. Cantieri in quindici plessi

Scuole superiori sicure. Cantieri in quindici plessi

Dovranno essere tutti conclusi entro il 31 marzo 2026 i quindici maxi interventi di riqualificazione delle scuole superiori di proprietà della Provincia per i quali Palazzo San Cristoforo ha ottenuto 56 milioni e 281mila euro di contributi a fondo perduto grazie al Piano nazionale ripresa e resilienza. I collaudi, poi, dovranno essere compiuti entro il 30 giugno 2026. I plessi interessati sono l’istituto professionale Ambrosoli di Codogno dove si interverrà per l’adeguamento sismico e l’efficentamento energetico (3.600.000 euro di lavori affidati alla ditta Cipiemme di Monza; la scuola per ragionieri “Calamandrei” di Codogno (adeguamento sismico ed efficentamento energetico per 5.100.000 euro, incaricata l’impresa Edile De Carli di Cremona; il Cesaris di Casalpusterlengo (adeguamento antincendio, 544mila euro, lavori alla Ginevra Builders di San Giorgio a Cremano (Napoli); l’istituto Einaudi di Lodi per il quale sarà realizzata una sede completamente nuova (19.828.509 euro, lavori a Devi Impianti Srl di Busto Arsizio (Varese); il Merli di Lodi che riceverà interventi di adeguamento sismico ed efficentamento energetico per 3.300.000 euro (lavori aggiudicati a Sa.Gi Costruzioni di Lodi), e una nuova palestra (2.600.000 euro lavori affidati a Impredima di Piacenza); il liceo Novello di Codogno (adeguamento antincendio per 2.100.000 affidato a Bozzo Impianti Srl di Genova cui vanno aggiunti un adeguamento sismico per 2.100.000 euro con lavori a Italcostruzioni di Gela in provincia di Caltanissetta e nuovi impianti sportivi nell’area esterna per 225mila euro, lavori aggiudicati a Cesari Srl San Colombano al Lambro; il Pandini di Sant’Angelo Lodigiano: 1.248.636 euro, lavori aggiudicati a Effe-Gi Impianti di Vergato (Bologna) per adeguare l’impianto antincendio più 375mila euro per nuovi mpianti sportivi nell’area esterna per 375.000 euro; l’istituto agrario Tosi riceverà anch’esso due interventi: il primo da 721.712 euro per l’adeguamento sismico (lavori aggiudicati a Igm Engineering di Agrigento), e il secondo da 14.696.000 euro, per l’efficentamento energetico con lavori affidati a Crt Group Srl di Borgomanero (Novara); infine saranno previsti cantieri per l’adeguamento igienico sanitario di vari istituti con uno stanziamento di 850mila euro il cui appalto è stato assegnato a Geco Srl di Galliate (Novara).

La nuova sede dell’Einaudi è uno dei soli 21 interventi di cosiddetta “sostituzione edilizia” (vale a dire realizzazione di un edificio del tutto nuovo in sostituzione di edifici esistenti che verranno dismessi) previsti dal Pnrr in tutta Italia per quanto riguarda la scuola superiore, il progettista è stato scelto con un concorso nazionale del Ministero dell’Istruzione. Per la gara di appalto della nuova sede Einaudi (che sorgerà in un terreno attiguo all’attuale sede di via Spezzaferri che verrà abbattuta), la Provincia si è avvalsa della procedura speciale di “accordo quadro” con l’Agenzia governativa Invitalia, prevista solo per gli interventi di sostituzione (in ragione della complessità e della dimensione economica). Per l’adeguamento sismico del Tosi, la Provincia ha scelto invece la procedura di “appalto integrato” (ossia progettazione esecutiva e realizzazione lavori affidati al medesimo soggetto): è stata la prima volta in assoluto per l’ente e forse per l’intero territorio. Dalla Provincia si evidenzia come "i 15 interventi finanziati dal Pnrr sono tutti a loro modo significativi ed importanti, ma oltre all’eccezionale dimensione economica della nuova sede Einaudi e all’adeguamento sismico del Tosi c’è grande soddifazione per la nuova palestra del Merli (Villa Igea) di Lodi, perché si tratta di un edificio del tutto nuovo e perchè con la “fame” di palestre che c’è rappresenterà una considerevole risorsa anche per l’attività delle società sportive locali".