Il vincitore Stefano Grioni con Cataldo Calabretta e  Roberta Morise
Il vincitore Stefano Grioni con Cataldo Calabretta e Roberta Morise

Lodi, 30 settembre 2019 - Grande partecipazione ieri pomeriggio in piazza della Vittoria a Lodi per l’8ª edizione del trofeo “Chi più raschia…”, inserita nell’ambito della rassegna agroalimentare “Le forme del gusto”, svoltasi per tutto il weekend nel cuore del capoluogo. Sono state infatti moltissime le persone che alle 17 si sono radunate per assistere a uno degli eventi più significativi della manifestazione, che permette di vedere dal vivo la realizzazione della raspadura, uno dei prodotti di eccellenza più rappresentativi del Lodigiano. A valutare le performance degli 11 “raspadori” provenienti da diverse realtà imprenditoriali del territorio c’era una giuria composta da Sabrina Baronio, presidente di Confartigianato Imprese Lodi, dall’assessore regionale al Territorio e alla Protezione Civile Pietro Foroni, Alberto Bertoli, presidente della BCC Laudense (sponsor della rassegna), Sara Casanova (sindaca di Lodi), Francesco Passerini (presidente della Provincia), e da due decani dell’arte della raspadura, Pietro Parenti e Alberto Alberici.

La competizione è stata inaugurata da Vittorio Boselli, segretario generale di Confartigianato Imprese Lodi, che ha ringraziato «la Camera di Commercio di Milano, Lodi e Monza e Brianza per l’importante lavoro di promozione di questa edizione de Le forme del gusto al di fuori del Lodigiano», e ha passato subito la parola ai conduttori Cataldo Calabretta e Roberta Morise, che hanno animato la competizione non solo seguendo e commentando le performance dei raspadori, ma anche coinvolgendo il pubblico e i giurati con domande su questo prodotto tipico e sulla rassegna. I concorrenti avevano a disposizione un minuto per ricavare da una forma di formaggio le sfoglie di grana da offrire come assaggio ai giurati. Il primo premio è stato conquistato da Stefano Grioni del Caseificio Zucchelli di Orio Litta, mentre altri tre riconoscimenti sono stati assegnati a Michele Giupponi, sempre del Caseificio Zucchelli (miglior concorrente under 40), Andrea Viotti della Casina delle delizie di Polledri (over 40) e Mario Bagnaschi (premio qualità).