Ossago Lodigiano: crollo in un condominio, famiglie evacuate

La protezione civile ha allestito un punto accoglienza temporaneo in palestra. Chiusa la strada che taglia in due il paese per consentire la messa in sicurezza del tetto dell’edificio

La via transennata e il danno provocato dal crollo (vdf)
La via transennata e il danno provocato dal crollo (vdf)

Ossago Lodigiano (Lodi), 9 gennaio 2024 –  Crollo in uno stabile disabitato, sei famiglie residenti nelle palazzine vicine costretti a passare la notte fuori casa. Evacuati anche due minorenni. L'incidente si è verificato nella notte tra lunedì 8 gennaio e martedì 9 gennaio 2024, alle 21.50, in uno stabile di Ossago Lodigiano, in via Roma. La strada si trova in pieno centro paese. Si tratta di un crollo di una porzione di tetto in laterizio e legno, copertura di un condominio composto da due piani fuori terra.

Il crollo non ha coinvolto nessuna persona ma, precauzionalmente, sono state evacuate diverse famiglie con bambini. La squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Lodi intervenuta ha poi allertato i tecnici del Comune, che valuteranno le condizioni dell'edificio. I residenti potranno quindi rientrare soltanto dopo le verifiche del caso. Grande il disagio per loro, quindi, anche vista la presenza dei minori. Il sindaco Luigi Granata ha fatto allestire, dai volontari della protezione civile Fircb, un punto accoglienza nella palestra comunale.

Gli sfollati sono stati alloggiati in questa palestra o da parenti per la notte. Di questi, 4 famiglie oggi sono già potute rientrare nelle rispettive abitazioni. Due non possono però farlo fino al ripristino, perché le case non sono state ritenute agibili dal tecnico del Comune. Quindi una famiglia è andata da parenti e l'altra, composta da egiziani con 5 figli, rimarrà in palestra ancora una notte, perché priva di alternative. Intanto il Comune gli sta cercando un alloggio.

Intanto, per garantire la riuscita delle operazioni di soccorso, la strada principale di Ossago, che attraversa paese, è stata interrotta. Disagi, oggi, anche per i pendolari. Sui canali istituzionali e social è infatti arrivata la comunicazione della momentanea soppressione di alcune fermate del pullman: quella del municipio e quella di via Lodi. È invece rimasta attiva quella di via Roma, all'altezza del civico 49. Per ovviare a questo problema è stata predisposta viabilità alternativa per i pullman, le cui fermate sono state soppresse. Passeranno nella parallela via Ada Negri.

"Comunichiamo che, a causa di un imprevisto urgente, si rende necessario il blocco totale della viabilità in via Roma. In vigore dall'angolo con via Borghetto e fino allo svincolo con piazza della Chiesa – spiega una nota – Pertanto non sarà possibile per i pullman di linea utilizzare le fermate del Comune e di via Lodi. Di conseguenza, fino a prossima comunicazione, l'unica fermata attiva è quella di via Roma nei pressi del civico 49".