Ludopatia. Giovani attori in campo

L'Asst Lodi promuove un progetto per intercettare il gioco d'azzardo patologico in fase precoce. Lo sportello ha già accolto 70 persone, di cui il 96% ha accettato di essere preso in carico. Un reading con attori ha divulgato i rischi del gioco.

Ludopatia. Giovani attori in campo
Ludopatia. Giovani attori in campo

Un reading con attori dell’associazione Il Ramo per divulgare i rischi del gioco d’azzardo. Al pubblico riunito nell’atrio del Maggiore, composto da studenti del liceo artistico Callisto Piazza, è stata raccontata la storia di una moneta che non riesce a uscire da una slot machine e di una persona che si vede travolta dalla ludopatia. Racconti che rientrano nella pubblicizzazione del progetto Gap contro la ludopatia promosso dall’Asst Lodi, che ha portato all’apertura nell’ospedale a maggio 2022 di uno sportello dedicato a giocatori e familiari, per intercettare il problema in una fase precoce, soprattutto attraverso i familiari che chiedono aiuto. Finora gli accessi sono stati 70: 32 giocatori e 38 familiari. Il 96% dei giocatori ha poi accettato di essere preso in carico dal Servizio Dipendenze.

L.Pa.