Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Lodi diventa il set dei “Tes“ La band omaggia la città

Il video del nuovo singolo è stato realizzato interamente nel capoluogo. Protagonisti delle riprese il Teatro alle Vigne e la stazione ferroviaria

paola arensi
Cronaca
Andrea Ciaramella, voce del gruppo, a destra l’assessore Lorenzo Maggi
Andrea Ciaramella, voce del gruppo, a destra l’assessore Lorenzo Maggi
Andrea Ciaramella, voce del gruppo, a destra l’assessore Lorenzo Maggi

di Paola Arensi

La città è diventata protagonista di un video musicale che sta spopolando nella Rete. Il gruppo musicale lodigiano Tes ha infatti lanciato su YouTube "Tra le righe", il video del nuovo singolo che è stato realizzato su un set tutto locale. I Tes hanno realizzato il primo singolo originale, "Canto di protesta", nel 2018 e il secondo, "Chissà perché", nel 2019. A seguire il gruppo è evoluto e si è arricchito con la partecipazione di nuovi musicisti, mentre nel 2020, ha vinto il bando "Break The Wall", promosso da SIAE e Arci Bellezza, che gli ha permesso di pubblicare il primo EP "Era questione di tempo". Nel 2022 i musicisti sono arrivati terzi, su 14 finalisti, al prestigioso Premio Lucio Dalla di Roma. "Il gruppo musicale è sulla scena artistica dal 2015 – spiega il vicesindaco di Lodi Lorenzo Maggi, che ha tenuto a battesimo la presentazione del nuovo brano -. Le riprese di tra "Tra le righe" sono state realizzate tra il Teatro alle Vigne e la stazione ferroviaria di Lodi, dove va in scena il racconto di una storia d’amore finita, dei sentimenti e delle riflessioni suscitati da questa esperienza dolorosa". Il video è stato lanciato l’8 marzo su tutte le piattaforme digitali, mentre è di ieri pomeriggio (1° aprile) la presentazione ufficiale della band sul canale YoutTube. Evento avvenuto alla presenza, appunto, dell’assessore alla Cultura Lorenzo Maggi, presso la Sala Rivolta.

Il brano, edito con le etichette VisoryRecords e PaKo Music Records, è eseguito da Anfrea Ciaramella alla voce, Eracles Dodoros alla batteria, Simone Geroni al basso, Giulia Lucchi alla chitarra, Mirko Candura alla tromba, Francesco Delmiglio alla tastiera. La stessa voce Ciaramella ne chiarisce il profondo significato: "Questa canzone parla dell’importanza di saper stare con sé stessi nei momenti difficili - spiega -. Spesso quando stiamo male, vorremmo distrarci a tutti i costi, l’esperienza invece mi ha insegnato che anche nella solitudine c’è qualcosa di buono". L’artista infine manda i propri ringraziamenti a Riccardo Micheletto, che ha collaborato nella stesura del testo proposto e a tutti i componenti della band. I Tes non sono nuovi in città e il pubblico li apprezza da tempo. "Sono già stati protagonista nelle passate rassegne estive della karmesse Lodi al Sole e li invito fin da ora i a essere nostri ospiti nella prossima stagione - dichiara l’assessore Maggi -. Credo che questi ragazzi abbiano compiuto un percorso di crescita molto interessante, che merita di essere valorizzato". E in merito all’ultimo video, Maggi insiste: "Accolgo con piacere la loro scelta di effettuare le riprese nella città dove sono nati come gruppo, in particolare al Teatro alle Vigne".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?