Quotidiano Nazionale logo
16 feb 2022

Lodi, incidente in A1: cisterna in fiamme, autostrada chiusa e code infinite

Circolazione bloccata in entrambi i sensi di marcia tra il casello di Lodi e l'innesto Teem a Cerro al Lambro. Portato in ospedale il conducente del mezzo pesante

Lodi, 16 febbraio 2022 - Grande paura sull'A1. Un incidente stradale che ha coinvolto una cisterna che trasportava materiale infiammabile (farmaci scaduti) sta causando la temporanea chiusura dell'autostrada in entrambe le direzioni di marcia, all'altezza di Lodi. Lo schianto, secondo quanto riferito dalla Polizia stradale, si è verificato intorno alle 6.30 al chilometro 21 in direzione Nord. Dopo l'impatto, la cisterna ha preso fuoco. Il 118 ha soccorso un ferito, il 47enne conducente del mezzo, che è stato trasportato all'ospedale Niguarda di Milano. I vigili del fuoco stanno spegnendo le fiamme della cisterna che avevano formato un'alta colonna di fumo.

Vigili del fuoco al lavoro per spegnere l'incendio
Vigili del fuoco al lavoro per spegnere l'incendio

L'incidente è accaduto a un chilometro dal casello di Pieve Fissiraga: l'autoarticolato che trasportava medicinali scaduti si è ribaltato dopo avere impattato contro il new jersey. Nessun altro mezzo è stato coinvolto. L'autostrada del Sole è bloccata, quindi, attualmente in entrambe le direzioni tra il casello di Lodi e l'innesto Teem a Cerro al Lambro (Milano) e la viabilità ordinaria risulta, in zona, lungo la statale via Emilia e la provinciale 235, intasata da lunghe code. Code che si concentrano anche in entrata a Milano, tra San Giuliano Milanese e piazzale Corvetto.

Ci vorranno alcune ore prima che possa essere riaperta l'autostrada A1. Sono queste le previsioni attuali del vigili del fuoco che stanno tuttora lavorando sul posto. La coda che si è formata al momento è di 6 chilometri tra Casalpusterlengo e Lodi con uscita consigliata arrivando da Bologna a Casalpusterlengo (Lodi). Mentre quella in senso inverso, verso Bologna, è al momento, di 5 chilometri tra il bivio A1/A58 e Lodi. Code ormai in via di smaltimento sono invece state registrate alle porte di Milano e nell'hinterland.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?