Viene soccorsa a Lodi dopo un incidente, ma è una ladra seriale: quarantenne in carcere

La donna è una quarantenne residente nel Milanese. Aveva rubato documenti e denaro che ha usato per noleggiare l’auto con cui è uscita fuori strada

L'intervento della Squadra mobile della polizia (foto di repertorio)
L'intervento della Squadra mobile della polizia (foto di repertorio)

Finisce fuori strada con l’auto, viene soccorsa dalla polizia e poi identificata come ladra seriale. Un esito sfortunato per la donna di 40 anni residente nel Milanese denunciata dopo un’incidente in una frazione Lodi dagli stessi agenti che l’avevano aiutata. 

Quando la quarantenne ha avuto un incidente stradale, sul posto è arrivata per prima la Squadra mobile, che ha allertato la centrale. Quando la donna è stata trasportata in pronto soccorso, gli agenti hanno notato che qualcosa non quadrava nei suoi documenti.

Dopo aver fatto diverse verifiche hanno scoperto che la patente della donna era in realtà rubata e che la macchina era stata noleggiata usando una falsa identità. Con i documenti rubati la ladra aveva pagato anche un bad&breakfast e prelevato mille euro in banca.

Le vittime dei furti, si è scoperto, sono una paziente e una dipendente di un ospedale del Milanese. Per questo la quarantenne, originaria del Veneto ma residente nel Milanese, è stata denunciata alla Procura di Lodi e portata in carcere per cumulo di pene relative a reati dello stesso tipo.