Continua a perseguitare la ex, applicato il braccialetto elettronico

La polizia ha applicato un braccialetto elettronico a un uomo di Treviso, indagato per stalking nei confronti della ex compagna cremonese, su disposizione del tribunale di Cremona. La misura è stata presa dopo che l'uomo aveva ripreso le sue condotte persecutorie.

Continua a perseguitare la ex, applicato il braccialetto elettronico
Continua a perseguitare la ex, applicato il braccialetto elettronico

È stata eseguita dalla polizia la misura cautelare del divieto di avvicinamento con applicazione del braccialetto elettronico, disposta dal tribunale di Cremona nei confronti di un uomo di Treviso, indagato per stalking nei confronti della ex compagna cremonese.

L’attività era partita dalla querela presentata dalla donna. Il questore il 4 dicembre aveva ammonito il trevigiano, senza ottenere però risultati, visto che nei giorni successivi l’uomo aveva ripreso le sue condotte persecutorie.

In svariate occasioni, infatti, l’uomo si era presentato sul posto di lavoro, minacciando i suoi colleghi se non gli avessero detto dove si trovava la ex compagna, arrivando, in un’occasione, a chiamare tutti gli hotel della città dove la donna si era recata per lavoro, al fine di rintracciarla.

Sabato scorso gli agenti di Treviso, informati della decisione del giudice, hanno rintracciato l’uomo e gli hanno applicato il braccialetto elettronico.

P.G.R.