Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Centro sportivo al rione San Biagio: caccia ai fondi per il restyling

Le tribune dei campi da calcio e da rugby sarebbero da rifare. Così come gli spogliatoi

L’ingresso del centro sportivo del rione Villaggio San Biagio Codogno si è aggiudicato il titolo di Comune europeo dello sport 2023
L’ingresso del centro sportivo del rione Villaggio San Biagio Codogno si è aggiudicato il titolo di Comune europeo dello sport 2023
L’ingresso del centro sportivo del rione Villaggio San Biagio Codogno si è aggiudicato il titolo di Comune europeo dello sport 2023

Il Comune punta “forte“ di nuovo anche sul fronte sportivo, oltre che su altre “partite“ già avviate in questi mesi (palazzo Soave, quartiere fieristico, strade): dopo aver portato a termine, nel primo mandato, la riqualificazione dello stadio Molinari e del palasport di viale Resistenza, l’amministrazione del sindaco Passerini bis mette di nuovo nel mirino le strutture sportive. La prossima sfida sarà quella di concentrare gli sforzi per rimettere a nuovo il centro sportivo San Biagio dove convivono due società e due discipline sportive, il rugby e il calcio. Una idea di massima c’è già, una sorta di studio di fattibilità messo nero su bianco ormai da mesi (per rifare le tribune delle due società, gli spogliatoi, rivedere gli spazi comuni, costruire altre strutture, collegare il centro sportivo con l’area scuola-oratorio del Villaggio) e per il quale, appunto, si sta ragionando per poter realizzare il “sogno“. A spanne, è già stato anche valutato l’impatto economico dell’intervento: circa tre milioni di euro. E quale sarà la strada che il Comune intraprenderà per intercettare il filone di finanziamento? Proprio in questi giorni, gli amministratori si stanno muovendo anche alla luce delle opportunità che stanno emergendo. Ad esempio, i fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) sarebbero un’ottima opportunità anche se, a quanto sembra, non sarebbero “tarati“ per il progetto focalizzato sul centro San Biagio (pochi soldi e preferenza su un’unica società), mentre il bando sport e periferie, che potrebbe essere rifinanziato a breve, potrebbe calzare a pennello. Per le risorse del Pnrr, si potrebbe convergere sull’impianto di baseball.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?