Casalpusterlengo, giornata dell’Unità nazionale: a teatro la storia dell’Inno d’Italia

Michele D’Andrea, ex consulente della Presidenza della Repubblica, ha raccontato curiosità e vicende del canto di Goffredo Mameli

Lo storico Michele D'Andrea (Tommasini)

Lo storico Michele D'Andrea (Tommasini)

Casalpusterlengo (Lodi), 16 marzo 2024 – Per la “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera” Casalpusterlengo ha ospitato uno spettacolo a teatro alla presenza delle nuove generazioni.

L’evento si è tenuto la mattina di oggi, sabato 16 marzo, al teatro comunale Carlo Rossi di Casalpusterlengo ed è stato organizzato dalla prefettura di Lodi, in collaborazione con il Comune di Casalpusterlengo e la sezione provinciale dell’Ancri – Associazione nazionale Cavalieri al merito della Repubblica italiana e con il contributo dell’ufficio scolastico territoriale.

Si è trattato di un momento di incontro con gli studenti e con le autorità civili, militari e religiose del territorio, in occasione della “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera”.

L’iniziativa ha stregato il pubblico. Protagonista dell’evento è stato lo storico Michele D’Andrea, con la sua conferenza-spettacolo “L’Inno svelato - Chiacchierata assai briosa su Il Canto degli Italiani”, che ha ripercorso la storia dell’inno nazionale italiano, tra curiosità ed aneddoti.

D’Andrea ha un passato da consigliere della presidenza della Repubblica: si occupa di storia, di musica del Risorgimento, di cerimoniale, di onorificenze e di araldica.

Suoi sono la grafica dello stendardo presidenziale e gli stemmi dell’esercito, della marina militare, dei carabinieri e della polizia di Stato, di cui ha creato i nuovi distintivi di qualifica. Oltre a scrivere libri, è docente di cerimoniale. Attualmente siede nei Consigli d’indirizzo e di gestione del Museo Nazionale del Risorgimento di Torino.